Fondi UE, Target di spesa raggiunti anche per il 2022

Nella spesa dei Fondi europei – Fesr, Fondo europeo di sviluppo regionale e FSE, Fondo sociale europeo – l’Abruzzo raggiunge il target minimo anche per il 2022. E’ il dato emerso diffuso con una nota nel corso dei lavori del Comitato di Sorveglianza Unico POR Fesr e POR Fse 2014-2020, a cui hanno preso parte tra gli altri il Presidente della Giunta regionale, Marco Marsilio, la direttrice del Dipartimento della Presidenza, Emanuela Grimaldi, l’Autorità di Gestione Unica Fesr-Fse, Carmine Cipollone, i Rapporteur Adelina Dos Reis, della Direzione generale Occupazione e Affari sociali, Willebrord Sluijters e Martina Spernbauer della Direzione generale Politica regionale e Urbana di Bruxelles, che hanno espresso il loro apprezzamento per la capacità della Regione di fare un notevole balzo in avanti sull’utilizzo delle risorse, nonostante le difficoltà legate all’emergenza pandemica. I risultati raggiunti nel superamento dei target finanziari sono frutto di una governance che ha permesso all’Abruzzo di “scrollarsi la maglia nera sull’utilizzo dei finanziamenti europei”, come ha evidenziato il presidente Marsilio, in collegamento da Bruxelles. Nello specifico, si è ottenuto un superamento della spesa prevista pari ad oltre 118 milioni, risultato grazie al quale  il Fesr riesce a ottenere il traguardo minimo di spesa. Quanto al Fse, sono state impegnate risorse per oltre 119 milioni di euro. “Dietro i numeri – ha commentato Marsilio – un lavoro di squadra pregevole e innovativo, che ha permesso di allargare la platea dei beneficiari e di avvicinare concretamente l’Europa ai cittadini.  Ci siamo lasciati definitivamente alle spalle la cattiva programmazione, dimostrando una grande capacità di ripresa, avvalorata dai rapporteur dell’Unione Europea. Abbiamo dimostrato – ha continuato il Presidente – di saper mantenere fede agli impegni presi con Bruxelles e con i cittadini abruzzesi”. Nell’agenda dei prossimi mesi, la scrittura dei nuovi programmi, il rafforzamento della capacità amministrativa grazie anche al supporto della task force di esperti che aiuteranno gli enti locali a rispondere ai bandi europei, il consolidamento del modello di programmazione unitaria con il coordinamento della comunicazione. Tra i risultati della programmazione, anche gli obiettivi raggiunti sul versante della comunicazione istituzionale, al fine di accorciare le distanze tra amministrazione e territorio: l’utilizzo dei social, la creazione di Eu-Genio , il Genio dei Fondi europei, la newsletter Bandi &Risorse, la realizzazione di un nuovo portale sono alcuni degli strumenti messi in campo per rafforzare la circolarità delle informazioni. Domani 3 dicembre i lavori proseguiranno con l’Evento di Comunicazione dei Fondi Europei, trasmesso a partire dalle 10.30 sul canale You tube Bandi & Risorse della Regione Abruzzo.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Rotondi: Verde è Popolare sostiene Giorgia Meloni premier

“Verde è Popolare è l’ultima espressione della Democrazia Cristiana. Siamo quelli che nel 1995 scelsero …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.