I precari dei Vigili del fuoco consegnano a Pescara una lettera a Renzi

All’arrivo del segretario nazionale del Pd Matteo Renzi alla stazione Centrale di Pescara, di ritorno dalla sua visita a Pineto, c’era ad attenderlo una rappresentanza di “precari” del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco che hanno consegnato all’ex Presidente del Consiglio una lettera, per chiedere la stabilizzazione dei “discontinui”. “Siamo oggi qui – ha detto Carlo Ciccocioppo, referente regionale dell’Associazione Nazionale Discontinui Vigili del Fuoco – per parlare del lavoro precario all’interno del Corpo dei Vigili del Fuoco. In Abruzzo siamo in 500 e 15mila in Italia che lavorano al fianco dei nostri colleghi tutto l’anno. Facciamo turni a chiamata e quindi chiediamo, dopo aver intavolato trattative e colloqui con il Governo e il Ministro Madia che si e’ resa disponibile ad ascoltarci, facendosi partecipe del nostro problema e’ ha promesso una soluzione, con l’inserimento della nostra vertenza nel Patto di Stabilita’. Per cui oggi siamo qui per ricordare al segretario nazionale del Pd Matteo Renzi che abbiamo bisogno di avere certezze su quello che e’ stato detto. In Abruzzo – ha concluso il rappresentante dell’Associazione Nazionale Discontinui – lavoriamo presso i quattro Comandi Provinciali dei Vigili del Fuoco dove siamo utilizzati sia come volontari che nelle sostituzioni dei vigili del fuoco permanenti”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Fondi UE, Target di spesa raggiunti anche per il 2022

Nella spesa dei Fondi europei – Fesr, Fondo europeo di sviluppo regionale e FSE, Fondo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *