Il Consiglio regionale dell’Abruzzo aderisce a ‘M’illumino di meno’

Il Consiglio regionale dell’Abruzzo aderisce alla giornata del risparmio energetico promossa dal programma di Rai Radio 2, “Caterpillar”. Gli ideatori di “M’illumino di meno” propongono per venerdì 1 marzo di ridurre il consumo energetico per una notte, compiendo un gesto simbolico all’insegna della sostenibilità ambientale. L’Assemblea regionale spegnerà le luci che illuminano il colonnato dell’Emiciclo e quelle delle “torri”, sede dell’attività amministrativa del Palazzo. Durante tutta la giornata di venerdì, inoltre, sarà chiesto ai dipendenti del Consiglio di ridurre al minimo l’utilizzo di apparecchiature elettriche e degli impianti di riscaldamento. Si sono spenti per “M’illumino di Meno” la Torre Eiffel, il Foreign Office e la Ruota del Prater di Vienna. In decine di Musei si organizzano visite guidate a bassa luminosità, nelle scuole si discute di efficienza energetica, in tanti ristoranti si cena a lume di candela, in piazza si fa osservazione astronomica approfittando della riduzione dell’inquinamento luminoso. Il Consiglio regionale ha investito tempo e risorse per realizzare l’obiettivo di una quasi completa autonomia energetica, con i suoi due impianti fotovoltaici, infatti, genera una potenza di circa 180 kilowatt con un risparmio stimato di energia elettrica di 591mila kilowatt l’anno. Il miglioramento energetico dell’Emiciclo ha subito una grande accelerazione grazie ai lavori di restauro del Palazzo, resi necessari a seguito dei danni causati dal terremoto. Per dare maggiore forza comunicativa all’iniziativa riportiamo il testo integrale del decalogo di “M’illumino di Meno”, pubblicato sul portale ufficiale dell’iniziativa, con la certezza che i cittadini abruzzesi aderiranno convinti alla proposta.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Asl Avezzano Sulmona L’Aquila, previsto l’incremento di personale il potenziamento delle apparecchiature

“E’ in via di predisposizione, da parte dell’Agenzia sanitaria regionale in collaborazione con l’Agenzia nazionale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.