Incontro Di Pangrazio- D’Alessandro sul trasporto locale ferroviario in Abruzzo

Il presidente del Consiglio regionale d’Abruzzo, Giuseppe Di Pangrazio, ha incontrato lo scorso 3 marzo il consigliere regionale Camillo D’Alessandro, delegato della Giunta per il settore dei servizi di trasporto in Abruzzo. L’incontro era finalizzato a una verifica, anche con la direzione generale di Trenitalia, degli allarmi lanciati dal sindacato e dagli utenti su una possibile estensione sulla linea dei servizi svolti da Trenitalia per la regione Lazio con una riduzione contestuale dei collegamenti con l’Abruzzo. Nell’incontro, avvenuto anche tramite teleconferenza con la direzione generale di Trenitalia, e’ stato possibile verificare che i nuovi contratti di servizio in essere e le attivita’ svolte sulla linea Roma-Pescara sono orientati a rafforzare e migliorare ulteriormente tutto il servizio di collegamento ferroviario. In particolare, si e’ confermata la massima utilita’ per i viaggiatori del treno veloce che si attesta alla stazione di Roma Termini, con una percorrenza da Avezzano di un’ora ventidue minuti. Il presidente Di Pangrazio ha ribadito con convinzione la sua precedente proposta di valutare l’inserimento di una corsa veloce aggiuntiva, che colleghi direttamente Roma-Avezzano-Chieti e Pescara, con tempi di percorrenza ulteriormente ridotti da Avezzano a un’ora e quindici minuti. Su tale proposta Trenitalia si e’ riservata di effettuare ulteriori approfondimenti tecnici e commerciali. In relazione ai lavori in corso presso la stazione di Mandela essi sono effettuati per miglioramento tecnico del servizio, con la costruzione di un sottopassaggio che, con il superamento del’uso pedonale su un passaggio a livello, aumentera’ la sicurezza della linea. Tale intervento non indurra’ assolutamente alcuna variazione nella qualita’ dei servizi attualmente erogati, anzi la rafforzera’. Le condizioni del servizio, migliorative per l’Abruzzo con l’estensione del Contratto tra la Regione e Trenitalia, saranno tutte rispettate, anche attraverso la prossima introduzione di nuovi treni, incluso tutto il materiale rotabile, e la realizzazione dell’intero piano di investimenti sottoscritto. Il presidente Di Pangrazio ha inoltre chiesto una soluzione per i treni pendolari del pomeriggio da Pescara (in partenza alle 17.15, 18.15, 19.15, 19.30, 20.30), che si attestano tutti alla stazione di Sulmona, penalizzandone fortemente l’utilizzazione da parte dei numerosi pendolari della Marsica in rientro da Pescara. Trenitalia ha concordato di far attestare a breve termine ad Avezzano la corsa in partenza da Pescara alle 17.15, piu’ un’altra corsa da verificare in sede tecnica. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Dal Ministero della Salute 29 milioni per l’emergenza Covid-19

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *