Interpellanze e leggi sulla cultura in Consiglio regionale

La seduta odierna del Consiglio regionale si è aperta con l’esame delle seguenti interpellanze: Situazione economica “Istituti riuniti di assistenza S. Giovanni Battista” di Chieti (a firma del consigliere Marcozzi); Incentivare la competitività dello stabilimento ex Sevel di Atessa (a firma del consigliere Paolucci); Programma degli interventi a difesa della costa dall’erosione previsti per il 2023 (a firma del consigliere Pepe); Carenza medici pediatri in Valle Peligna (a firma del consigliere Scoccia); Progetto Sperimentale di prevenzione e formazione delle malattie dell’apparato digerente attraverso le metodiche endoscopiche diagnostiche ed interventistiche ad alta complessità presso il P.O. di Penne. Progetto sperimentale screening tumore del pancreas per la sorveglianza dei soggetti ad alto rischio con forte familiarità o predisposizione genetica con specifica collaborazione con il Centro di Genetica della Asl di Pescara e con altri Centri di riferimento nazionali (a firma del consigliere Pettinari). L’Assemblea legislativa ha poi approvato all’unanimità il progetto di Legge “Partecipazione della Regione al “Premio nazionale Paolo Borsellino”. Il provvedimento scaturisce dall’esigenza della Regione di partecipare al Premio in considerazione della rilevanza assunta nel corso della sua storia trentennale non solo in ambito nazionale ma anche europeo. Il Premio coinvolge attualmente 29 istituti scolastici abruzzesi e in 30 anni ha ospitato in Abruzzo oltre 500 incontri organizzati nelle 4 province con 1.600 testimoni. La Regione ritiene che rinnovare il ricordo di coloro che hanno speso la loro vita per la nostra democrazia possa contribuire a costruire un Paese più giusto per tutti e che il contrasto alla criminalità, l’educazione alla legalità democratica e l’impegno contro la corruzione costituiscano priorità da perseguire. La legge prevede la concessione all’Associazione “Società civile”, organizzatrice del Premio, di un finanziamento annuale di 50 mila euro. Voto unanime del Consiglio regionale anche per la “Disciplina del sistema culturale regionale”, destinata al patrimonio culturale, materiale e immateriale nonché alle attività culturali e di spettacolo regionali. Vengono altresì disciplinati i luoghi e gli istituti della cultura appartenenti all’amministrazione regionale nonché quelli appartenenti agli Enti locali o comunque di interesse locale abruzzese. Il testo, strutturato in 4 titoli e 81 articoli, si pone l’obiettivo di venire incontro a precise esigenze di armonizzazione e semplificazione della normativa riguardante il settore culturale. Approvato il progetto di legge recante “Celebrazione della cinquantesima edizione dei Premi Internazionali Flaiano”. Quella prevista per l’anno 2023 è una edizione particolare, in quanto si tratta della cinquantesima, per questo motivo con la presente Legge si è voluto contribuire alla celebrazione dell’evento con un contributo pari a euro 100.000 destinato alla Fondazione Edoardo Tiboni, organizzatrice dei Premi. Successivamente, sono stati approvati il provvedimento amministrativo “Programma regionale delle Opere idrauliche triennio 2023-2025 finalizzato alla tutela e al risanamento idrogeologico del territorio” e il progetto di legge “Norme in materia di gestione dei corsi d’acqua e di interventi di manutenzione fluviale a compensazione”. Rinviati l’esame del progetto di legge “Misure per il potenziamento dello screening di popolazione sul tumore mammario e istituzione del programma di valutazione del rischio per pazienti e famiglie con mutazioni geniche germinali” e la designazione dei componenti della Sezione regionale di controllo della Corte dei Conti.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Federico (Forza Italia): completare la legge quadro regionale per la cultura

“Tra le priorità del mio programma elettorale, grande attenzione è rivolta all’ambito culturale. Occorre portare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *