Paolucci (Pd) su ristori attesi da un anno alle imprese del turismo: Imprese e associazioni prese in giro dall’esecutivo

“La risposta dell’assessore regionale Daniele D’Amario sulla mancata erogazione dei ristori della legge 9 di maggio  2021, a sostegno delle imprese del turismo e della ristorazione danneggiati dalla zona rossa per l’emergenza Covid, è inadeguata e più imbarazzante dell’inerzia che dura da 300 giorni. Un disfattismo offensivo nei confronti delle imprese che aspettano sostegni che erano urgenti e un esecutivo che arriva persino a sbeffeggiare le associazioni di categoria, come Casartigiani, Claai, Cna, Confapi, Confartigianato, Confcommercio e Confesercenti che, unanimemente,  avevano reclamato i 10 milioni di fondi non vedendoli arrivare, accusandole di non saper leggere i provvedimenti”, così il capogruppo Pd in Consiglio regionale Silvio Paolucci, depositario di un’interpellanza in cui chiede all’esecutivo le ragioni dei ritardi e lo invita a provvedere.

“Ci aspettavamo attenzione, invece, oggi in aula abbiamo registrato una palese superficialità e anche un atteggiamento ostile nei confronti dei beneficiari che in tutto questo tempo sono stati presi in giro – rimarca Paolucci – Un anno fa è stato il centrodestra a sbandierare a destra e a sinistra l’impegno della Giunta per questi operatori economici: noi, invece, siamo stati quelli che, proprio perché sapevano che gli impegni sarebbero stati disattesi, hanno votato con riserva il provvedimento, chiedendo ripetutamente al Governo regionale di fare presto a erogare i fondi, perché servivano a tamponare un momento di reale e immediata difficoltà. Non è avvenuto, hanno disatteso tutte le scadenze che si erano posti per provvedere e noi siamo ancora qui a gridare perché chi governa porti a termine il dovuto, il minimo sindacale. Nel caos una cosa è certa: questo esecutivo agisce solo dopo interpellanze e interrogazioni della minoranza. È triste, ma ormai accade su tutto. Eppure si tratta solo di rispettare le promesse fatte agli abruzzesi, altrimenti bisognerebbe smettere di farle”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Regione Abruzzo, 850mila per contrastare la carenza idrica

La Giunta regionale ha approvato una delibera che mette a disposizione 850 mila euro a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.