Pescara, centrodestra critica la tenuta della maggioranza in Consiglio comunale

“Ieri sera si e’ consumata la prima parte di una serie di faide interne alla maggioranza. Ormai mancano i numeri a causa di mal di pancia che stanno emergendo. Sara’ difficile venire fuori da queste fratture interne. Assistiamo ai calcoli di chi ritiene che questa amministrazione sia a fine corso”. Lo affermano i consiglieri comunali pescaresi di Forza Italia e Pescara in Testa, secondo cui “la Giunta Alessandrini e’ arrivata al capolinea e il sindaco dovrebbe prendere atto della situazione e dimettersi”. Il punto della situazione e’ stato fatto nel corso di una conferenza stampa cui hanno preso parte Luigi Albore Mascia, Marcello Antonelli, Vincenzo D’Incecco, Guerino Testa, Alfredo Cremonese, Massimo Pastore e Fabrizio Rapposelli. Le polemiche del centrodestra sono relative a quanto accaduto ieri in Consiglio comunale: per mancanza di numeri – servivano 17 voti, ma la maggioranza era ferma a 15 – non e’ stata approvata la delibera sul passaggio della gestione del cimitero di San Silvestro alla Attiva.

La replica di Alessandrini

“I lavori del Consiglio Comunale di ieri hanno avuto un’evoluzione che richiama tutti, nessuno escluso, ad una attenta riflessione sulla responsabilita’ a cui siamo tenuti su questioni cosi’ sensibili per la comunita’”. Lo afferma il sindaco di Pescara, Marco Alessandrini, a proposito di quanto accaduto ieri sera in Consiglio comunale per quanto riguarda la delibera sul cimitero di San Silvestro. “Stiamo facendo chiarezza – dice il sindaco – perche’ le beghe di Consiglio Comunale non possono finire per riflettersi sulla vita o, peggio, sulla dipartita delle persone, come in questo caso con la delibera che non ha avuto l’immediata esecutivita’. Nella mia esperienza politica non ho mai rivendicato ruoli individuali, ne’ stellette da vantare lungo il percorso: sono a Palazzo di Citta’ per lavorare e quello che abbiamo davanti e’ un momento davvero cruciale per concretizzare l’impegno di questi tre anni di amministrazione, per rimettere in rotta Pescara”. “Visto che noi abbiamo tanto lavoro da fare per la citta’, di fronte alla grandezza e alla quantita’ delle sfide di cui dobbiamo occuparci, dobbiamo trovare soluzioni realistiche – prosegue – abbiamo la necessita’ di comporre equilibri, verificheremo ulteriormente questa via, in difetto ciascuno trarra’ le sue conseguenze”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Approvato il bilancio di previsione dell’Agenzia regionale di Protezione civile

La Giunta regionale ha approvato il bilancio di previsione 2022-2024 dell’Agenzia regionale di Protezione civile. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.