Pescara, dal Comune oltre 4 milioni per la sicurezza degli edifici scolastici

Oltre 4 milioni di euro per la riqualificazione e messa in sicurezza delle scuole di competenza comunale; studi di vulnerabilita’ sismica in 15 edifici, con interventi gia’ eseguiti in cinque istituti; prove di carico dei solai in 14 edifici; risorse, per 500 mila euro, per eseguire gli studi di vulnerabilita’ sismica negli istituti mancanti. Il Comune di Pescara replica alle polemiche sulla sicurezza delle scuole ed illustra quanto e’ stato fatto negli ultimi mesi, a partire da una delibera dello scorso 26 gennaio, un’indagine su tutto il patrimonio comunale alla luce delle scosse di terremoto e del maltempo. Il punto della situazione nel corso di una conferenza stampa cui hanno preso parte il sindaco, Marco Alessandrini, e l’assessore all’Edilizia scolastica, Giacomo Cuzzi. Gli studi di vulnerabilita’ sismica dovrebbero essere completati nel corso dell’anno scolastico, ma l’amministrazione tiene a sottolineare che “gli studenti vanno a scuola in sicurezza, anche perche’ i primi studi sono stati volutamente eseguiti sugli edifici piu’ vecchi e laddove c’erano delle criticita’, cinque strutture, sono gia’ state risolte”. Per il sindaco e’ “scoraggiante che si faccia polemica politica su tutto, anche sulle cose sensibili. Abbiamo prestato attenzione in modo duplice, al contenuto e al contenitore – dice Alessandrini – io sono sempre presento nelle scuole e lo faccio con grande piacere perche’ penso che la scuola sia uno dei pilastri della societa’. Per il contenitore abbiamo speso energie e soldi e lo facciamo perche’ siamo consapevoli dell’importanza. Ci sono atti amministrativi che parlano”. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Fina (Pd): mai più divisi alle elezioni amministrative

Il segretario regionale del Partito Democratico Michele Fina traccia un bilancio delle elezioni amministrative e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.