Pescara, partono le comunità energetiche col coinvolgimento di 4 istituti scolastici

Parte il piano di installazione di impianti fotovoltaici per la creazione di “comunità energetiche” negli edifici comunali di Pescara, con un’operazione che coinvolgerà in una prima fase quattro istituti scolastici e un impianto sportivo della città. La giunta comunale ha di fatto dato il via libera alla progettazione per la riqualificazione energetica dei seguenti edifici:
– scuola dell’Infanzia e Primaria “Renzetti”, Via Prati, Pescara;

– scuola Media “Rossetti”, Via Raffaello, Pescara;

– scuola Primaria “Ilaria Alpi”, Via V. Cerulli, Pescara;

– scuola dell’Infanzia e Primaria “Piano T”, Via C.A. Dalla Chiesa, Pescara;

– palazzetto dello Sport Giovanni Paolo II, Via San Marco, Pescara.

Sarà la società in house Pescara Energia, in virtù del relativo accordo stipulato con l’Amministrazione comunale, a realizzare la progettazione e l’intervento che presentano un quadro economico da un milione e 250mila euro finanziato interamente grazie al mutuo a suo tempo concesso al Comune dalla Bei (Banca europea degli investimenti).

La BEI ha finanziato per 35 milioni di euro il progetto del Comune di Pescara denominato “Climate Action & Circular Economy”: di questi una quota pari a 15 milioni di euro è e sarà destinata alla riqualificazione energetica degli edifici di proprietà comunale previsti nel piano industriale (2022/2024) di Pescara Energia Spa e approvato dall’Esecutivo comunale nello scorso mese di novembre. Gli interventi vanno dal retrofit dell’illuminazione efficiente al rivestimento termico degli immobili, dalla posa in opera di finestre e porte ad alta efficienza energetica ai pannelli solari fotovoltaici sul tetto e ai Building Management Systems (BMS).

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Api, zafferano e microdistillerie, il Consiglio regionale premia le migliori idee di impresa nel Parco d’Abruzzo

Quattordici progetti vincitori, due menzioni speciali e ventottomila euro di premialità erogati. Si chiude con …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *