Quattro milioni per i beni culturali abruzzesi

Il maxi stanziamento di 180 milioni, divisi tra gli anni 2019 e 2020, per tutelare il patrimonio artistico nazionale, arriverà in parte anche in Abruzzo. Oltre 4 milioni di euro a disposizione della Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio dell’Abruzzo per i beni archeologici e artistici delle provincie di Chieti, Teramo e L’Aquila. Lo annuncia la Soprintendente Rosaria Mencarelli “Abbiamo a disposizione 4.250.000 euro dal Mibac – sottolinea la Soprintendente – per avviare gli interventi gia’ progettati e canteriabili”. Per il 2019, riferisce la Soprintendenza dell’Abruzzo, stanziati 1.000.000 di euro a Teramo per la domus romana e 300.000 euro per il museo archeologico di Alba Fucens. Nel 2020 ad Atri 700.000 euro per il restauro dei dipinti della cattedrale di S.Maria Assunta; altri 700.000 euro per la domus romana di Teramo e 1.550.000 euro per Terme Romane, Tempietti e teatro romano di Chieti. Il provvedimento governativo firmato dal ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli e’ ora al vaglio delle competenti commissioni ministeriali per l’ok definitivo agli stanziamenti, si precisa nella nota della Soprintendenza.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Legge regionale urbanistica, il centrosinistra: cemento, deregulation e illegittimità, troppe cose non vanno nel testo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *