Raddoppio Pescara-Roma, nuovo tavolo tecnico itinerante

Si è svolto il terzo tavolo tecnico del Dibattito Pubblico sul raddoppio della ferrovia Roma-Pescara per le tratte Interporto d’Abruzzo-Manoppello e Manoppello-Scafa.Il tavolo tecnico, che ha visto confrontarsi, moderati dalla Coordinatrice del Dibattito Pubblico Iolanda Romano, la Regione Abruzzo, tutti i Sindaci dei Comuni interessati, accompagnati dai rispettivi responsabili degli Uffici Tecnici e degli Uffici Urbanistica, assieme ai tecnici RFI e Italferr che si occupano del progetto, ha segnato un importante passo in avanti riguardo il confronto sull’opera e sulle diverse migliorie suggerite da tutte le parti interessante. Presenti anche i rappresentati dei comitati di cittadini ComFerr e No variante Mulino. I tecnici di Rete Ferroviaria Italiana, in particolare, hanno portato sul tavolo uno studio accurato del tracciato alternativo proposto da Chieti e Manoppello – la cosiddetta “variante dei cittadini”, che e’ stata approfondita fino alla sua ingegnerizzazione ed e’ stato anche arricchito da proposte di migliorie per affrontare eventuali problematiche relative all’esondabilita’.

Alle 17, il Dibattito Pubblico e’ proseguito con il terzo e ultimo incontro di approfondimento, dedicato alla cittadinanza direttamente interessata dagli espropri e ai “frontisti”, abitanti che risiedono nelle aree adiacenti al tracciato esistente e che si potranno trovare piu’ vicini al nuovo binario previsto dal raddoppio.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Elezioni comunali, De Santis (Lega): ragioniamo sulle scelte migliori

“La Lega è al lavoro con i suoi dirigenti per le elezioni amministrative dell’8 e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *