Ricostruzione, Legnini: opportunità per mettere in sicurezza le scuole

“L’ambizione, sia per i territori colpiti dal sisma sia per tutto il Paese, e’ cogliere l’opportunita’ del post pandemia per mettere in sicurezza il patrimonio scolastico del nostro Paese e gli altri edifici strategici, e non possiamo fallire”. Cosi’ il commissario al Sisma del Centro Italia Giovanni Legnini, nel corso del webinar della Regione Lazio sulla sicurezza nelle scuole. “Ci sono le condizioni, anche finanziarie. Si puo’ conseguirla in tempi non biblici, e i segnali del governo e del parlamento sono positivi. Deve essere uno degli obiettivi di Next Generation Ue”. “Le scuole – ha detto ancora – sono un impegno prioritario per tutte le situazioni sismiche. Per l’Aquila e’ stato un percorso tormentato, per il Centro italia e’ stato ben avviato ma deve essere fortemente implementato e lo stiamo facendo. I primi 20 interventi assunti in proprio dalla gestione commissariale, tra i quali due ad Amatrice, sono gia’ conclusi, cosi’ come in altri edifici scolastici ricostruiti grazie a donazioni. Ma abbiamo gia’ finanziato un robusto programma di ricostruzione delle scuole: 201 le scuole che dobbiamo ancora avviare nelle 4 regioni del cratere, di cui 20 nel Lazio, e altre ne dovremo finanziare. L’intenzione, contenuta in due ordinanze di sabato, e’ investire nell’ambito della ricostruzione. Vogliamo riservare una quota importante di risorse per le soluzioni transitorie mentre si ricostruisce, sembra marginale ma e’ importantissimo. L’altro provvedimento destinato a incidere – ha concluso Legnini – e’ la disciplina recentissima dei poteri in deroga, che abbiamo voluto fortemente, cosi’ da attivare leve straordinarie per far si’ che la ricostruzione delle scuole non sia un fanalino di coda”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Francavilla al Mare, il sindaco Luciani revoca le deleghe da assessore a Francesca Buttari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *