Rotondi resta leale a Berlusconi

“Sono stato eletto a Pescara in una lista denominata ‘Berlusconi presidente ‘.La gente ha votato per Silvio, mica per me. Adesso non è che io voto di testa mia e mi metto a fare il fenomeno nel palazzo di Montecitorio”. “Alle elezioni di giugno è diverso: con Salvini a capo di una coalizione sbilanciata a destra, assumerò una iniziativa politica-peraltro già pronta- di segno opposto. Non sottovalutate la forza dei miei argomenti politici,culturali e religiosi: potrei convincere anche il presidente Berlusconi ad una avventura nuova che elezioni improvvise renderebbero entusiasmante come la discesa in campo del 1994.La lista che formeremo sarà il primo partito italiano”. Così Gianfranco Rotondi sulla crisi di governo e la eventuale nascita di gruppi di sostegno al governo

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Ferrovia Roma -Pescara, Marsilio: fatti passi in avanti mai visti

“Il dibattito che si sta sviluppando sulla ferrovia Roma-Pescara (e in generale sui collegamenti infrastrutturali …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *