Sanità, Marsilio: bisogna offrire contratti stabili

“Nella riunione dei presidenti di Regione appena conclusa ho posto il tema del reclutamento del personale sanitario, arma decisiva per potenziare la risposta del servizio sanitario nazionale all’emergenza Covid. c, con avvisi pubblici andati deserti ripetutamente, soprattutto per le destinazioni nei centri minori e piu’ disagiati. E una delle cause dei rifiuti e delle difficolta’ sta nella precarieta’ dei contratti che si propongono”. Lo dichiara, in una nota, il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio. “Con contratti a termine e assunzioni che durano lo spazio dell’emergenza – prosegue – non si risolve il problema. Se sono vere le dichiarazioni di intenti unanimi, e cioe’ che si deve tornare a investire nella sanita’, bisogna offrire contratti stabili. Solo allora (forse) riusciremo a reclutare personale in numero sufficiente, al netto del fatto che, purtroppo, mentre letti e ventilatori si ‘fabbricano’ in pochi giorni, anestesisti e rianimatori si ‘formano’ in molti anni di duro studio. I presidenti hanno tutti condiviso questa mia osservazione, manifestando le stesse difficolta’, e la Conferenza sottoporra’ al piu’ presto questo tema al Governo”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Commissione europea, in Italia c’è la maggiore distanza tra città per la qualità della vita

Le città italiane sono quelle che, in ambito europeo, presentano le maggiori differenze per qualità …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *