Soccorso in montagna, l’Abruzzo sara’ dotato di un’antenna Recco

Anche l’Abruzzo sara’ dotato di un’antenna Recco, il sistema elettronico che consente di trovare celermente le persone sepolte da valanga. Ne ha dato notizia l’assessore regionale alle Aree interne, Guido Liris, al tavolo tecnico della montagna che si e’ tenuto nuovamente in Regione, alla presenza di Prefetture, Questura, carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili del fuoco, Nono Reggimento Alpini, Club Alpino italiano, Soccorso alpino e speleologico regionale, Guide alpine e Protezione civile regionale. L’arrivo di una antenna Recco dedicata al territorio rappresenta una vera e propria svolta: l’Abruzzo diventera’ strategico e baricentrico anche nei confronti della regioni limitrofe che potranno usare l’apparecchio, all’occorrenza, dopo la stipula dei relativi protocolli, ponendosi come riferimento centrale per la sicurezza in montagna, tema che Liris, attraverso l’istituzione del tavolo tecnico, ha posto in cima alle priorita’ dell’attivita’ amministrativa. “Sono orgoglioso di questo risultato – ha detto l’assessore Liris alla fine del tavolo tecnico -. Finora c’erano solo tre antenne Recco disponibili in Italia e tutte al Nord. L’immane tragedia del Monte Velino, costata la vita a quattro persone, ci ha fatto capire che anche l’approccio alle operazioni di soccorso poteva essere implementato. In quel caso l’antenna Recco e’ arrivata dal Nord, contribuendo alle ricerche. Oggi facciamo un passo avanti importante”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

A Chieti gli scavi archeologici in piazza ‘spaccano’ il M5S

La raccolta di fondi donati al Comune di Chieti da un gruppo di cittadini per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *