Superbonus, il Consiglio regionale d’Abruzzo chiede correttivi al Governo

Il Consiglio regionale dell’Abruzzo- riunito in seduta straordinaria di oggi su richiesta del centrosinistra e del M5S – ha approvato all’unanimita’ il documento sottoscritto dai consiglieri di maggioranza che propone dei correttivi al decreto governativo in materia di Superbonus 110%. Un testo, proposto in Aula, alternativo a quello presentato dalle opposizioni che chiedeva l’abrogazione del decreto. La mozione approvata, che raccoglie il consenso di Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia e ‘Valore e’ Abruzzo’, chiede al Governo e al Parlamento di rafforzare e allargare la possibilita’ di far circolare i soli crediti esistenti e quelli che si genereranno fino alla conclusione dei cantieri in corso, allungando a 6 anni il termine per le compensazioni. Inoltre, si chiede di facilitare e accelerare le procedure per concedere prestiti Sace (societa’ per azioni controllata dal ministero dell’Economia e delle Finanze) alle imprese e di dare indicazioni alle aziende partecipate dallo stato di acquistare i crediti fiscali derivanti da interventi edilizi in corso. In chiusura di seduta, il presidente del Consiglio regionale, Lorenzo Sospiri, ha chiesto all’Aula di aderire ad una mozione a sostegno della lotta delle donne iraniane per la liberta’ e la democrazia del proprio paese. Il documento, promosso da tutte le sigle sindacali abruzzesi e accolto dai capigruppo consiliari, e’ stato votato all’unanimita’.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Pescara, Avs ufficializza il sostegno al candidato sindaco Carlo Costantini

L’Alleanza Verdi Sinistra ufficializza l’adesione alla coalizione che sostiene la candidatura di Carlo Costantini a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *