Verì: Basta fare terrorismo sulla campagna vaccinale antinfluenzale

“Basta fare terrorismo sulla campagna vaccinale antinfluenzale: in Abruzzo non c’e’ alcuna carenza preoccupante di dosi e dal prossimo ottobre, come stabilito dalla giunta regionale, sara’ possibile sottoporsi alla vaccinazione”. Lo puntualizza l’assessore regionale alla Salute, Nicoletta Veri’, che fa chiarezza sulla situazione degli approvvigionamenti dopo le dichiarazioni di questi giorni di alcuni esponenti della minoranza di centrosinistra. “Delle 240mila fantomatiche dosi mancanti – spiega la Veri’ – 124mila sono gia’ state recuperate dall’Aric attraverso altre procedure, mentre altre 92mila verranno recuperate dalle Asl sui lotti gia’ aggiudicati. Le altre 20mila, infine, saranno garantite con i meccanismi di compensazione tra Regioni, gli stessi utilizzati ogni anno nel corso della campagna antinfluenzale. Appare chiaro, quindi, che non c’e’ alcuna emergenza”.

Le carenze nell’approvvigionamento non sono legate a ritardi nelle procedure regionali, ma semplicemente a condizioni di mercato mutate a causa del Covid, con gli operatori economici che hanno dirottato le scorte sulle gare, ovviamente piu’ consistenti, delle Regioni piu’ grandi. Situazione comune a molte altre Regioni italiane, che sara’ risolta proprio con i meccanismi di compensazione. “Forse la minoranza non ha letto la delibera – continua – che prevede azioni messe in campo non solo per contrastare la diffusione del Covid e per semplificare le diagnosi in caso di sospetto contagio, ma anche per centrare l’obiettivo del 75 per cento di copertura vaccinale della popolazione, uno degli obiettivi previsti dai Lea (i livelli essenziali di assistenza) che il precedente governo regionale di centrosinistra non ha mai raggiunto”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Udc Abruzzo chiede test gratuiti per il coronavirus agli studenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *