Coldiretti, il 2023 è l’anno più caldo di sempre

Il 2023 fino ad ora è l’anno più caldo di sempre con una temperatura di 1,44 gradi superiore la media storica al Nord Italia, ma l’anomalia riguarda l’intera Penisola dove la temperatura e’ stata comunque superiore di 0,76 gradi nei primi due mesi dell’anno. E’ quanto emerge dall’analisi della Coldiretti su dati Isac Cnr, che rileva le temperature in Italia dal 1800 che evidenzia anche precipitazioni al di sotto della media nel primo bimestre dell’anno dopo un 2022 in cui e’ caduta il 30 per cento di pioggia in meno L’ annunciato ritorno della pioggia – sottolinea la Coldiretti – e’ importante per dissetare i campi resi aridi dalla siccita’ e ripristinare le scorte idriche nei terreni, negli invasi, nei laghi, nei fiumi ma si registra anche lo scarso potenziale idrico stoccato sotto forma di neve nell’arco alpino ed appenninico. Gli effetti sono evidenti con i grandi laghi che – continua la Coldiretti – hanno ora percentuali di riempimento che vanno dal 19 per cento del lago di Como al 36 per cento del lago di Garda fino al 40 per cento di quello Maggiore mentre il livello idrometrico del fiume Po al Ponte della Becca e’ a -3,2 metri e si registra anche lo scarso potenziale idrico stoccato sotto forma di neve nell’arco alpino ed appenninico.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Fondi per i caregiver tra i provvedimenti approvati dalla Giunta regionale

La Giunta regionale, riunitasi in seduta ordinaria, su proposta del presidente Marco Marsilio, ha deliberato, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *