Fisco, arriva l’ingorgo di novembre con 69 miliardi all’Erario

E’ in arrivo l’ingorgo fiscale di novembre che per l’erario e’ da sempre il mese piu’ “gratificante” dell’anno. Dalle scadenze del 16 e del 30 novembre prossimi, il fisco incassera’ ben 69 miliardi di euro. Secondo una stima elaborata dall’Ufficio studi della Cgia, le imprese, in particolare, saranno chiamate a versare l’Iva (19 miliardi), l’Ires (16,2 miliardi), le ritenute dei dipendenti e dei collaboratori (12,5 miliardi). Le aziende, inoltre, saranno chiamate a onorare anche l’Irap (10,9 miliardi), l’acconto Irpef dei propri dipendenti (7,3 miliardi di euro) e dovranno versare anche le ritenute d’acconto sui compensi dei professionisti (1,2 miliardi).

Gli artigiani di Mestre rilevano che “vista la portata del gettito, tante aziende avranno non pochi problemi a superare indenni questa raffica di scadenze fiscali. Novembre, infatti, costituisce un vero e proprio stress test che permettera’ agli imprenditori di misurare la tenuta finanziaria delle proprie attivita’”. Infatti, sottolineano, “quando un imprenditore in difficolta’ da tempo non supera positivamente questo ‘esame’, spesso decide entro poche settimane se valga la pena o meno continuare l’attivita’”. Per questo motivo, per evitare ripercussioni dall’inflazione e dalla contrazione dei consumi, “e’ auspicabile che in tempi ragionevolmente brevi il nuovo Governo provveda a tagliare drasticamente le imposte, al fine di “ammorbidire” anche i versamenti relativi alle scadenze piu’ critiche di ogni anno: ovvero, i mesi di giugno-luglio e di novembre-dicembre”

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Esame di maturità, le tracce per la prova di italiano

Al via la prima prova degli esami di maturità per 10.652 candidati in Abruzzo. Pirandello …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *