Infrastrutture, Urso: l’Italia, secondo le agenzie internazionali, e’ il Paese ideale in cui investire in Europa

“Tutte le opere del Pnrr affidate al commissario di governo sono state realizzate nella parte di gare e addirittura alcuni cantieri sono stati aperti”. Il commissario di governo della Zes Abruzzo, Mauro Miccio, illustra con soddisfazione quanto realizzato in un anno di lavoro della sua struttura, in occasione della tavola rotonda a Pescara sul tema “Opere pubbliche, semplificazione e Sviluppo d’Impresa”. “Abbiamo parecchie aziende interessate a partecipare con investimenti privati, considerati dalla Legge Istitutiva delle Zes, d’interesse pubblico, quindi indifferibili e urgenti, quindi chiunque voglia ampliare la propria azienda o realizzare una nuova azienda ha questa possibilità. Abbiamo avuto 35 momenti di confronto dove abbiamo incontrato centinaia di aziende, di cui 160 hanno fatto investimenti e stanno dando occupazione a oltre 400 persone”. A proposito della presenza di Mercitalia di Fs, questa mattina, Miccio ha aggiunto: “Ci siamo sempre considerati come parti dello Stato e la presenza di Merceitalia è il segno di una stretta collaborazione sul fronte della Logistica, aspetto fondamentale per lo sviluppo su gran parte del territorio regionale”.

 

“In questo momento l’Italia, secondo le agenzie internazionali, e’ il Paese ideale in cui investire in Europa. Lo ha certificato il piu’ grande fondo di investimento americano che ha localizzato proprio in Italia, piuttosto che in Germania e in Francia, i suoi prossimi interventi finanziari. E peraltro l’Italia in questi ultimi mesi ha segnato un record sugli investimenti esteri: per la prima volta si investe piu’ in Italia piuttosto che in Francia e in Germania”. Lo ha detto a Pescara il ministro delle imprese e del made in Italy, Adolfo Urso, a margine del convegno, dal titolo “Opere pubbliche, semplificazione, sviluppo impresa”, organizzato dalla Zes Abruzzo in collaborazione con la Camera di Commercio di Chieti – Pescara. “Siamo diventati – ha aggiunto il ministro – un Paese attrattivo, lo dimostra peraltro anche l’andamento della borsa di Milano che in questi mesi e’ cresciuta piu’ di qualunque altra borsa europea smentendo i profeti di sventura”

“Oggi abbiamo pubblicato quei capitoli su cui siamo intervenuti e abbiamo raggiunto una piena intesa con la Commissione per rivederli ai fini di raggiungere gli obiettivi del Pnrr nei tempi prescritti. Credo – ha proseguito Urso – che sia anche questo un esempio evidente che avevamo ragione, che il Pnrr poteva essere cambiato, d’intesa con la Commissione, per utilizzare appieno le risorse nei tempi dovuti su capitoli, su investimenti che abbiano un effettivo e significativo impatto sociale e produttivo”.

“Posso assicurare che in questo momento le Ferrovie dello Stato sono in campo, hanno anche progettato l’alta velocita’ sull’Adriatica, e che le risorse saranno impiegate nei tempi dovuti. Noi stiamo modernizzando il Paese, era giusto farlo, era doveroso recuperare ritardi. Su questo siamo impegnati ogni giorno sempre di più”, ha concluso Urso.

Il presidente della Giunta regionale, Marco Marsilio, questa mattina, a Pescara, al museo delle Genti d’Abruzzo, è intervenuto al convegno organizzato dalla ZES Abruzzo in collaborazione con la Camera di commercio di Chieti-Pescara sul tema “Opere pubbliche, semplificazione, sviluppo impresa”. Un evento a cui ha preso parte anche il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, e, nel corso del quale, rappresentanti delle istituzioni, esperti e stakeholder si sono confrontati sui temi che hanno caratterizzato il lavoro di un anno della ZES Abruzzo e del Commissario straordinario Mauro Miccio.
“La ZES è uno degli strumenti capaci di rendere più attrattiva la nostra economia soprattutto attraverso la semplificazione amministrativa – ha spiegato il presidente Marsilio – ma non è certamente l’unico e non può rivelarsi nemmeno particolarmente decisivo. Questo – ha proseguito il presidente- perché la legge concede soltanto incentivi fiscali in una misura, peraltro, più ridotta in Abruzzo, che è Regione in transizione, rispetto alle regioni del sud che sono ancora nell’Obiettivo 1. In ogni caso, il buon lavoro del Commissario Miccio e la grande capacità del tessuto industriale e imprenditoriale abruzzese – ha sottolineato – stanno producendo un’attrazione importante di imprese. Non a caso sono state aperte nuove attività, si stanno rafforzando investimenti in attività anche storiche e importanti di multinazionali presenti nelle aree ZES. Si tratta di un terreno che dobbiamo continuare coltivare ed oggi abbiamo fatto il punto della situazione con il ministro Urso insieme a tutte le istituzioni coinvolte, ai privati interessati da questi progetti ed alle associazioni di categoria”.
Intanto, gli interventi che sono stati finanziati con il PNRR per migliorare l’accessibilità e la logistica delle aree ZES, come i porti e l’interporto di Manoppello, sono stati tutti appaltati entro il 30 giugno scorso, quindi nei termini previsti. “La rotatoria di Vasto è già un cantiere aperto – ha ricordato Marsilio- mentre altri cantieri sono in apertura in questi giorni e nelle prossime settimane. La cosa importante è che l’Abruzzo stia rispettando i tempi del PNRR – ha concluso – rispondendo in maniera eccellente alle esigenze del territorio”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Cinque per mille, in Abruzzo destinato ai Comuni 186.883 euro

Sono 534.760 i contribuenti italiani che hanno deciso, nel 2023, di destinare il 5 per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *