A Pescara la presentazione del libro Liriche italiane di Angelo Sirena

Si terrà Sabato 24 ottobre 2020, alle ore 17.30, presso il il Teatro Gianni Cordova di Pescara, in via Bovio (prima di via Gioberti), la presentazione pubblica del libro “Liriche italiane” di Angelo Sirena, curata dall’Istituto di Ricerche e Attività Culturali e dalle Edizioni Tracce di Pescara.

Il libro verrà presentato da Ubaldo Giacomucci (editor e poeta) e da Andrea Costantin (scrittore e poeta), Alcune poesie saranno lette e interpretate dal noto attore Milo Vallone.

Il libro, che raccoglie circa 150 poesie in quasi 200 pagine, è stato edito nella collana “Anamorfosi” delle Edizioni Tracce, e pur pubblicato di recente, sta ricevendo numerosi consensi da parte della critica letteraria.

In occasione della presentazione verranno utilizzate le misure di sicurezza previste dalle norme vigenti.

 

Scrive Ornella Magrini nella introduzione:

“In questa raccolta Angelo Sirena non manca di filtrare gli aspetti peculiari dei nostri giorni, esercitandosi a rinvenire barlumi di umanità che sembrano scomparsi nella polvere del mondo, riproponendo a modelli esemplari figure lontane del passato. Il combustibile alla visione non nasce esclusivamente dalla memoria autobiografica, è un processo di metamorfosi che si scioglie nell’osservazione e nell’intimo soliloquio. In ogni lirica c’è il sentore di una vivacità cerebrale che si avvinghia alle intuizioni dell’anima.

Alcuni frammenti ricordano l’aspetto di un lampo, di un’epifania abbagliante che avverte l’urgenza di immobilizzarsi nel foglio; altri componimenti nascono al contrario da un’articolazione intellettuale, frutto dell’impostazione del ragionamento e dall’intensa coltivazione dell’argomento storico-filosofico da parte dell’autore. Il macro entra dunque in corrispondenza col micro e viceversa, nell’amalgama di una scrittura che sa fondere la malinconia individuale del tempo all’esperienza storica e all’afflato universale.”

 

Angelo Sirena è nato a Ortona (Ch) il 12 aprile del 1941. È laureato in Economia e Commercio. È stato insegnante di matematica, commercialista e revisore dei conti. Specializzato nella finanza d’impresa, è autore di un testo sulle problematiche bancarie (A. Sirena, Osservazioni e critiche sull’operatività bancaria, 2008). Ha da sempre nutrito una grande passione per la letteratura e per la storia e da circa vent’anni si dedica assiduamente alla scrittura di poesie e riflessioni.

Con la poesia “Azzurro Requiem” è entrato nella rosa dei finalisti del Concorso Internazionale per la Giornata Mondiale della Poesia ‘Dedicato a… Poesie per ricordare’ e ha ricevuto una menzione di merito nella V edizione del ‘Premio Internazionale Salvatore Quasimodo’.

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Fotografare New York City, il libro di Marco Cimorosi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *