Domani quinto appuntamento a Pineto con Fiabe al Parco. In scena Carnàval

L’Arena Parco della Pace di Pineto – dopo essere stata teatro del concerto di Cisco sabato 8 agosto al quale hanno partecipato numerosi fan provenienti anche da altre località abruzzesi e non – torna a ospitare domani (11 agosto 2020 alle 21,15) un altro appuntamento della rassegna “Fiabe al Parco” con lo spettacolo “Carnàval” con la compagnia “Teatro dei Colori”, la stessa che cura la rassegna ormai giunta alla XVI edizione e che si avvale della direzione artistica di Gabriele Ciaccia. Si tratta del quinto appuntamento in programma, la rassegna è stata infatti aperta dalla rappresentazione di “Alice” ed è proseguita con gli spettacoli “I Musicanti di Brema”, “Sei un myto”, “Hansel e Gretel con Polpetta e Caramella”.

 

“Carnàval” nasce da un progetto di Gabriele Ciaccia con la regia di Valentina Ciaccia, in scena Andrea Tufo, Valentina Franciosi, Maddalena Celentano e Massimo Sconci. Si tratta di uno lo spettacolo della pura gioia! Il gioco dei colori e delle forme, libero e infinito. Le forme geometriche si vestono della meraviglia della natura, con animali sgangherati e panciuti, fiori e piante caleidoscopiche e fantastiche, buffi esserini che appaiono come spiritelli ad abitare le note della irriverente, poetica,  partitura di Camille de Saint-Saëns: il Carnevale degli Animali. Sarà un magico Arlecchino a condurre gli spettatori nella storia, assieme ad altre maschere coloratissime, rimbalzanti, giocherellone, come nella Commedia dell’Arte, come in un Carnevale del ‘900, perché Carnàval è anche un omaggio all’utopia e alla libertà del Bauhaus e al grande Oskar Schlemmer. Il Carnevale in ogni forma e in ogni tempo, la festa della rinascita della natura e del rinnovamento, dove l’alto è il basso, e in un allegro girotondo si finisce tutti giù per terra. Mimo danza e animazione di figure luminose e brillanti, nello stile inconfondibile del Teatro dei Colori. Con un aiutino dal pubblico: Carnàval nasce infatti anche dallo scambio e dal dono dei bimbi, che sollecitati nel disegno, e nel creare le loro forme geometriche, hanno contribuito a inventare i buffi protagonisti di questa storia. Attraverso l’analisi della composizione musicale, sarà agevole per docenti e genitori raccontare la storia della musica europea, con l’arguzia di Saint-Saënts sarà possibile, infatti, ascoltare motivetti tonalità e incipit delle più note composizioni, da Offenbach a Rossini con in più, il guizzo di un inizio scherzoso, rubato a un Saltarello Medievale, e il ricordo della grande musica progressiva italiana.

 

I prossimi spettacoli in cartellone, tutti in scena il martedì alle 21,15 al Parco della Pace, sono: “I viaggi di Simbad il marinaio” con i Fratelli d’Italia in scena il 18 agosto per chiudere il 25 agosto con Nata Teatro e lo spettacolo “Il brutto anatroccolo”.

 

Come tutti gli altri appuntamenti del cartellone estivo è consigliato preregistrarsi attraverso la il sito www.visitpineto.it per partecipare agli spettacoli evitando code all’ingresso. Nel centralissimo il Parco della Pace è possibile garantire il rispetto di tutte le disposizioni previste nell’ottica della sicurezza in materia di contenimento da Covid-19. Sono stati, infatti, sistemati posti a sedere distanziati l’un l’altro di un metro, così come prevede la normativa, con ingresso contingentato.

 

“Il Parco della Pace di Pineto – dichiara il consigliere comunale con delega agli eventi, Marco Giampietro – sta diventando davvero il luogo dal quale ripartire e riprendere, seppur nel rispetto rigoroso delle regole anti-Covid, a stare insieme e a godere di spettacoli di qualità pensati per tutte le fasce d’età. Sabato scorso hanno raggiunto Pineto moltissimi giovani e non solo appassionati della musica di Cisco, ogni martedì le famiglie con i bambini si lasciano trasportare nelle magiche atmosfere di Fiabe al Parco, come accadrà domani e il venerdì c’è il cinema all’aperto. Desidero ringraziare quanti lavorano costantemente e con grande impegno per rendere possibile tutto questo e i tanti cittadini e turisti che apprezzano la nostra programmazione e ci incoraggiano e supportano nel superamento delle tante difficoltà legate al periodo che stiamo vivendo”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

SposiSicuri by Pescara Sposi: un nuovo format per la principale fiera del settore wedding in Abruzzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *