L’Aquila, rinnovato il rito dei serpari per la festa di San Domenico a Cocullo

Grande partecipazione, dopo 2 anni di pausa, per i ‘serpari’ di Cocullo dove oggi si è festeggiato San Domenico dei serpenti, patrono della località turistico-montana. I serpenti protagonisti della festa, da cui si racconta che il santo ricavava unguenti e prodotti dalle proprietà curative contro mal di denti e nevralgie vengono catturati dal 19 marzo al 1° maggio e, il giorno della festa, lasciati sul simulacro del santo che oggi ha sfilato in processione per le viuzze del paese che scendono a perpendicolo, tra migliaia di curiosi e turisti che visitano la località per assistere al ‘rito dei serpari’. Le verifiche sul rispetto delle prescrizioni e la cura dei rettili, specie protette del genere Cervone, Saettone, Biacco e della Biscia dal collare, è stata affidata ai carabinieri di Cocullo e del Cites Pescara, reparto specializzato nella tutela della fauna e flora protette dalla Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione.

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Il Premio Croce fa tappa a Montesilvano

Presentata a Montesilvano la chiusura del lavoro delle giurie popolari del premio Benedetto Croce, in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.