Premio Flaiano, riconoscimento speciale per la narrativa ad Ada D’Adamo

Il premio speciale per la narrativa della cinquantesima edizione del Premio Internazionale Flaiano di letteratura è stato assegnato ad Ada D’Adamo per “Come d’aria” edito da Elliott. Lo ha deciso la giuria presieduta da Renato Minore e composta da Donatella Di Pietrantonio, Raffaello Palumbo Mosca, Fabio Bacà, Maria Rosaria La Morgia, Raffaele Manica, Elena Ledda e Giulia Alberico. Ada D’Adamo, 55 anni, è morta lo scorso 31 marzo e “Come d’aria” è il suo romanzo d’esordio: racconta la nascita e i primi anni di vita della figlia Daria, affetta da una grave malattia congenita; quando la scrittrice ha scoperto di avere un tumore e di doversi curare, la sua principale paura è stata quella di non riuscire ad avere più un contatto fisico con la figlia. Secondo la giuria del Premio Flaiano, è “un racconto sul dolore, sulla malattia e sul senso di impotenza, moltiplicati dai sistemi sanitari ed educativi che non sanno prendersi cura della fragilità, incapaci di includere”. Nella motivazione della giuria si legge: “è una autobiografica fino in fondo, che raggiunge il massimo di pertinenza e di verità, con una felicità di stile e di leggerezza. Per nulla pietoso e mai vittimistico, crudele e tenerissimo, con una radialità esatta e perturbante, irrorato da un vero stenografo dei sentimenti, lo straordinario racconto pulsa nella commozione del patire, interrogandosi sull’enigmatica natura della parola con cui ogni volta capita di interrogarsi intorno alle circostanze della vita, turbate dalla differenza del dolore”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Libridine, iscrizioni aperte al Laboratorio di Scrittura Creativa “Cantiere Racconto”

La Neo Edizioni e la Scuola Macondo organizzano, all’interno del progetto Libridine finanziato dal Centro per il libro e la lettura e in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *