Torna la corsa degli zingari a Pacentro

Si svolgerà il 2 e 3 settembre la Corsa degli Zingari, organizzata dall’omonima associazione capitanata con passione ed entusiasmo da Giuseppe De Chellis, assieme alla Confraternita della Madonna di Loreto. Entusiasmo ripagato dall’arrivo in questi giorni di due importanti patrocini che vanno ad aggiungersi a quello della Regione Abruzzo e del Comune di Pacentro. La Corsa degli Zingari è una tradizione plurisecolare che prende il suo nome dal termine “ziingaro”, colui che cammina a piedi nudi. Dalla sommità di un costone roccioso, i trentacinque partecipanti, rigorosamente scalzi, scendono dalla montagna fino al torrente Vella e, sempre correndo, con i piedi lacerati e feriti dalle pietre e dai rovi, risalgono le vie del paese per raggiungere la Madonna di Loreto.  La porta della Chiesa è aperta e l’altare costituisce il traguardo. I concorrenti, sfiniti e con i piedi sanguinanti, ricevono le prime cure da un’equipe di medici. Il vincitore riceve come premio un palio ovvero un taglio di stoffa di lana per confezionare un abito maschile, riconoscimento molto ambito nel Medioevo. Il vincitore viene poi portato in trionfo a spalla tra due ali di folla per le vie del paese. La Corsa degli Zingari di Pacentro si colloca di diritto tra le più antiche tradizioni ancora in vigore in Italia.

Intorno alla Corsa, candidata a Patrimonio Immateriale Unesco, un cartellone ricco di eventi caratterizzerà il primo fine settimana di settembre: il borgo abruzzese – inserito nel circuito dei Borghi più belli d’Italia – sarà animato da serate musicali ed enogastronomiche. Madrina dell’edizione 2023 sarà l’ex Miss Italia Manila Nazzaro. Al suo fianco il conduttore Rai Massimiliano Ossini, commentatore ufficiale della diretta della Corsa.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Al CLAP Museum di Pescara Fabrizio Pluc Di Nicola presenta il volume a fumetti “Roba da mostri”

La sala incontri del CLAP Museum di Pescara ospita la presentazione del volume a fumetti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *