Pescara, presentato il tecnico della Primavera Legrottaglie

“Quando ho ricevuto la telefonata del Pescara per me e’ stato un onore e un piacere. Essere considerato e stimato dagli addetti ai lavori fa piacere, e io ringrazio il presidente Daniele Sebastiani che mi ha dato questa possibilita’ di potermi confrontare, migliorare e portare la mia esperienza e quello che ho imparato in questi ventidue anni sia da calciatore che da allenatore”. Queste le prime parole del neo allenatore della Primavera del Pescara, rilasciate nel corso della presentazione ufficiale. “Non vedo l’ora di mettermi a disposizione di questa societa’ che ringrazio per la fiducia, e dei ragazzi che sono al centro del progetto, e noi per questo lavoreremo, per far si che possano crescere e coronare il loro sogno. Sono concentrato sulla Primavera e non guardo alla prima squadra. Penso – ha detto Legrottaglie – solo a lavorare sui giovani per poter dare loro qualcosa di piu’. Luciano (ndr Zauri) ha fatto un ottimo lavoro e come giusto premio ha avuto la possibilita’ di andare ad allenare la prima squadra. Il Pescara e’ una societa’ che lancia anche i giovani allenatori. E’ una delle poche in Italia. Lo fa perche’ ci crede, e merito a loro. Per me arrivare a Pescararappresenta tanto. Per me e’ una tappa fondamentale. A Pescarafeci il mio esordio con la maglia dell’Italia (novembre 2002 amichevole con la Turchia finita 1-1) e quindi mi porta anche bene, e sono anche vicino casa, per cui non,potevo chiedere di piu’ e di meglio”. Nato a Gioia del Colle il 20 ottobre 1976, Nicola Legrottaglie da calciatore vanta piu’ di 250 presenze in serie A dove ha indossato le maglie di Chievo, Juventus, Bologna, Siena, Milan e Catania. Da allenatore ha guidato gli allievi del Bari, l’Akragas in C ed e’ stato vice di Rastelli a Cagliari in serie A, prima di diventare allenatore della formazione Primavera dei biancazzurri. 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Beach volley, presentato il campionato italiano 2022

 Torna la grande estate del beach volley tricolore con l’edizione numero 29 del campionato italiano, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.