A Chieti il Festival dell’Architettura FA2020 – Abitare il Presente immaginando il Futuro. Appuntamenti dal 2 al 17 ottobre

(di G.P.)

In occasione del quarantennale della nascita e nell’ambito delle attività dell’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Chieti, il Consiglio dell’Ordine, tramite la Commissione Cultura, ha inteso promuovere e organizzare il Festival dell’Architettura FA2020 – Abitare il Presente immaginando il Futuro.
“L’obiettivo è quello di favorire l’architettura come occasione di crescita culturale e sociale del territorio e di promuovere tra i cittadini il progetto di architettura quale strumento indispensabile per affrontare le nuove sfide urbane. Il Festival è nato sotto il segno della condivisione, pensato come confronto e occasione di incontro e per alimentare il dibattito con i cittadini, enti, istituzioni e associazioni operanti sul territorio intorno al tema dell’HABITAT quale sistema di incontro tra architettura, ecosistema e comunità per esaminare oggi i luoghi e gli spazi dell’abitare e poter immaginare un futuro sostenibile in termini ambientali e sociali. Un percorso tra degenerazione e arte dell’abitare, tra urbanità e fragilità territoriale, tra emergenza e sostenibilità, che si trasforma in uno sguardo sulla dimensione fisica dei luoghi e su quella sociale delle comunità”, affermano i responsabili della Commissione Cultura dell’Ordine degli Architetti PPC di Chieti..
“Inizialmente l’evento era stato pensato con una contemporaneità di eventi di tutti i tipi, mostre, incontri, seminari, dibattiti, cineforum, attività laboratoriali con le scuole, visite guidate, l’emergenza epidemiologica ci ha costretti a trasformare il format, ma sicuri che la difficoltà potesse tramutarsi in opportunità, abbiamo ripensato gli incontri in webinar, ed in presenza, che potranno essere seguiti, da un gruppo limitato di persone, da svolgere in luoghi simbolici della città di Chieti. Agli incontri è stata abbinata una esposizione allestita nelle vetrine del centro, una mostra fotografica, la presentazione del libro sul Tratturo con l’allestimento della relativa rassegna e le visite guidate alle “3T” (Teatro, Terme, Tempietti) nel centro storico di Chieti. I temi su cui andremo a riflettere sono molteplici, dall’abitare rurale contemporaneo, all’habitat montano, dalla valorizzazione del patrimonio come possibile rinnovamento urbano, al binomio economia e città, dal cambiamento climatico alle sfide dell’architettura del futuro”.

Il 2 ottobre alle ore 15:00 evento inaugurale in diretta Facebook su questa pagina: FA2020 e in presenza presso il Teatro Marrucino di Chieti ma ricorda di prenotare il tuo biglietto su billetto.it

In allegato programma in dettaglio:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Turismo, comune di Fossacesia al lavoro per la stagione estiva 2021

“Sostenere la ripartenza di un settore come il turismo che ha sofferto in modo particolarmente …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *