Affidato ai servizi sociali finisce in carcere dopo la lite al bar

Era stato ammesso a beneficare della misura alternativa dell’affidamento in prova ai servizi sociali un 57enne di Sant’Omero per scontare una condanna definitiva per una serie di reati contro il patrimonio e rissa, ma qualche giorno fa, all’interno di bar del posto, ha avuto un animato diverbio, per futili motivi, con un 35enne del luogo. I due sono venuti alle mani e durante la colluttazione il 57enne avrebbe sferrato un cazzotto all’antagonista, che ha dovuto fare ricorso alle cure mediche del Pronto Soccorso del Presidio Ospedaliero di Sant’Omero, dove è stata diagnosticata una prognosi di 14 giorni. La vittima si è rivolta ai Carabinieri della Stazione di Nereto formalizzando una denuncia querela per lesioni personali. I militari, una volta ricevuta la querela e ascoltati alcuni testimoni presenti, hanno così rimesso una dettagliata informativa alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Teramo per il reato di lesioni personali ed al Magistrato di Sorveglianza di Pescara, che ha revocato il beneficio disponendo la sua carcerazione.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

La scrittrice ortonese Sonia Bucciarelli presenta il suo nuovo libro

Domenica 24 Ottobre 2021 alle ore 17:30 a Ortona, nella sala Eden su Corso Garibaldi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *