Agostino Consoli nominato presidente della Societa’ Italiana di Diabetologia (Sid)

Al termine del congresso nazionale 2020 della Societa’ Italiana di Diabetologia (Sid), il professor Agostino Consoli, ordinario di Endocrinologia, Dipartimento di Medicina e Scienze dell’Invecchiamento, Universita’ ‘G. d’Annunzio’ di Chieti e responsabile della Uoc Territoriale di Endocrinologia e Malattie Metaboliche della Ausl di Pescara prendera’ le redini della societa’ scientifica, diventando il presidente della Sid per il biennio 2020-2022. Cosi’ in un comunicato la Sid. Queste, in sintesi, le linee programmatiche della sua presidenza: – Contribuire all’ulteriore crescita culturale e scientifica della diabetologia italiana. Lanciare una ‘Quest for excellence’. “La diabetologia italiana ha un livello culturale eccellente- afferma il professor Consoli- che bisogna tuttavia costantemente ed ulteriormente far crescere. Il diabetologo italiano deve continuare ad essere un medico a tutto tondo, deve trattare la persona con diabete e non solo la sua glicemia, deve rappresentare un punto di riferimento obbligato anche per gli altri specialisti che si occupano delle persone con diabete, con i quali dovra’ istituire sempre piu’ ampiecollaborazioni”. – Favorire il processo di modernizzazione della diabetologia, ottimizzando lo sfruttamento delle tecnologie e favorendo la razionalizzazione dei percorsi e delle risorse. Secondo il presidente Consoli “il diabetologo deve essere in grado di sfruttare quotidianamente e in modo adeguato tutte le tecnologie informatiche, bio-ingegneristiche e farmacologiche a disposizione. Questo favorira’ la razionalizzazione delle risorse. Il tempo del diabetologo sara’ utilizzato al meglio se, a viaggiare, saranno piu’ i dati che le persone. Per questo pero’ dovra’ sempre di piu’ e meglio interagire in rete non solo con il paziente, ma anche con la medicina generale e gli altri specialisti, in maniera da fare da hub anche informatico per la persona con diabete. Sara’ inoltre fondamentale potenziare sempre piu’ quei processi di conservazione dei dati che consentano poi di analizzarli e valorizzarli al meglio, sulla scia di quello chela Sid sta facendo con il database Darwin e con il progetto Arno”

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

In tre anni Civitella Alfedena diventa Comune Riciclone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *