Carbone (Azione): continuo il mio lavoro nel partito. Sottanelli un pro tempore.

“Azione ha degli ideali, valori e progetti politici chiari. Ad iniziare dalle alleanze e come costruirle. Ogni passaggio semplificativo e improvvisato non può avere la mia firma”.
Duro e pragmatico Alessandro Carbone mette nero su bianco il “Caso Vasto”. Come coordinatore provinciale per Chieti del partito di Calenda, non ci sta che le decisioni siano prese senza seguire un iter logico e di partito.
 “Le proposte fatte per la candidatura a sindaco per la città di Vasto vanno fatte nella chiarezza e, soprattutto, rispettando i patti nazionali: Azione non è per un naufragio a destra. Azione non può essere stretta in un angolo dai partiti di destra. C’è quindi sorpresa”, sottolinea Carbone, “per il distacco di Giulio Sottanelli,  – coordinatore pro tempore del comitato Promotore di Azione regionale -, che resta, purtroppo indifferente su ciò che accade  sui territori. Il ‘Caso Vasto’ deve essere risolto secondo le coordinate decise da Azione nel suo progetto Nazionale e dal suo statuto, dal suo manifesto politico nel quale si promuove il pensiero politico liberal-progressista. Lo statuto e quindi noi di Azione rimarchiamo le nostre radici culturali e politiche  del liberalismo sociale e del popolarismo di Sturzo”, ricorda Alessandro Carbone, che sottolinea come i perimetri politici per le alleanze ci sono e superarli non è consentito a nessuno, soprattutto se sono frutto di iniziative solitarie e personali.
“Apprendo dalla stampa di una nomina fatta dal pro tempore Sottanelli nei comuni a doppio turno della provincia di Chieti”, sottolinea con disappunto Carbone.
Un passaggio quindi secondo il responsabile provinciale di Azione, del tutto velleitario  vista la linea politica nazionale. Inoltre il mandato verrebbe dato per la lista su Vasto ad una persona di altra provincia; ovvero Pescara. Infine una osservazione politica che ha un risvolto personale. “Capisco che l’onorevole Sottanelli non nutra forse simpatia politica nei miei confronti”, commenta Carbone che puntualizza che da parte sua non ci sono preconcetti o antipatie, “io seguo lo statuto e le sue regole, e chiedo a tutti che sia la nostra bussola. Naturalmente continuerò a lavorare per Azione in vista dei futuri congressi del partito, avendo chiari i principi costitutivi e gli ideali del partito. Su Vasto va fatta una analisi chiara, unitaria e vincente. Senza astio, tensioni e ripicche”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Roseto, 35enne ai domiciliari per spaccio

 I carabinieri di Roseto degli Abruzzi anno rintracciato e sottoposto agli arresti domiciliari un 35enne …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *