Di Giuseppantonio (Udc): in Abruzzo troppi uffici postali chiusi o con orari ridotti. Riaprire e potenziare il personale.

“Riaprire tutti gli Uffici Postali e potenziare il personale”. E’ quanto chiede la Direzione Regionale dell’UDC Abruzzo a Poste Italiane. “Con la pandemia in corso, vi è stata una riduzione dei servizi e in molti centri della nostra regione gli sportelli al pubblico o sono chiusi, oppure aperti  solo per qualche giorno della settimana. E’ una situazione- afferma il segretario regionale Udc Enrico Di Giuseppantonio- che danneggia gli utenti e laddove gli uffici sono operativi, si formano code che determinano aggregazioni, pesanti da sopportare soprattutto per gli anziani a causa delle quali si possono creare le condizioni per il diffondersi del virus, pericolose per i cittadini ma anche per chi opera agli sportelli. Invito- aggiunge Di Giuseppantonio – perciò Poste Italiane a ripristinare le condizioni pre-Covid e di fornire a tutti gli utenti abruzzesi servizi con qualità e con meno disagi. Inoltre, occorre snellire i compiti essenziali (riscossione delle pensioni, pagamento delle bollette, ecc.) che pur vanno garantiti con ulteriore efficienza e con l’aumento del numero di operatori. Condivido e apprezzo – conclude il segretario Di Giuseppantonio- la richiesta avanzata alla dirigenza di Poste Italiane , nel mese di giugno, dal segretario interregionale del Sindacato Lavoratori Poste della CISL Abruzzo e Molise, Antonio Giannatasio, per garantire un servizio indispensabile e di qualità nonché la riapertura a tempo pieno degli uffici postali”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Roberta Bruzzone al Teatro dei Marsi di Avezzano

Roberta Bruzzone sarà di scena con Favole da incubo al Teatro dei Marsi di Avezzano il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *