Fermato dai carabinieri nel Teramano dopo il furto sotto l’ombrellone

I Carabinieri di Martinsicuro hanno identificato un campano 42enne che è stato deferito alla Procura della Repubblica di Teramo per i reati di tentato furto aggravato, ricettazione e inosservanza del foglio di via obbligatorio. L’uomo, dopo aver individuato un ombrellone incustodito, si è impossessato di un telefono cellulare di un turista romano – lasciato sotto l’ombrellone di uno chalet – ed è stato costretto ad abbandonarlo subito dopo grazie all’intervento di alcuni bagnanti che hanno seguito le mosse del ladro incominciando ad urlare per bloccarlo ed attirare l’attenzione dei più, segnalando tempestivamente l’evento al 112. Sul posto è prontamente giunta una pattuglia dei Carabinieri di Martinsicuro che ha proceduto all’identificazione del reo, recuperando il cellulare che è stato restituito al legittimo proprietario. Nel corso degli accertamenti è emerso, altresì, che l’uomo era giunto allo stabilimento balneare a bordo di una bicicletta appartenente ad un B&B di Alba Adriatica, rilevato dalla scritta pubblicitaria sul cestino della stessa. Gli immediati accertamenti hanno consentito di appurare che il velocipede in questione era stato precedentemente rubato da un B&B di Alba Adriatica, il cui proprietario, non accortosi dell’ammanco, ne è ritornato in possesso. Inoltre è emerso che al 42enne era stato sottoposto lo scorso mese di luglio al foglio di via obbligatorio per il Comune di Martinsicuro – della durata di tre anni – emesso dal Questore della Provincia di Teramo

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Lavori sulla tratta ferroviaria regionale Lanciano-San Vito

Saranno avviati lunedì prossimo, 26 settembre, le riparazioni sulla tratta ferroviaria regionale Lanciano-San Vito. Lo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.