Francavilla al Mare, il Gruppo PD in consiglio comunale si dissocia dalla dichiarazioni di Di Muzio

“In merito al comunicato diffuso dall’ex reggente uscente del circolo Pd di Francavilla al mare Mirko Di Muzio, dal quale ci dissociamo, esprimiamo la nostra solidarietà nei confronti della Dott.ssa Leila Di Giulio, già vice Questore di Pescara, apprezzata servitrice delle istituzioni e professionista da tutti stimata. Quando una persona del suo valore, al termine di una brillante carriera nelle istituzioni, che non richiede ulteriori riconoscimenti, decide di mettersi al servizio della comunità, non si può che esprimere gratitudine”.
Lo affermano i Consiglieri comunali Pd Francavilla al Mare Tina Di Girolamo, Mario Gallo e Cristina Rapino.

“Le esprimiamo stima, a nome anche della comunità politica che rappresentiamo in consiglio comunale, così come in precedenza abbiamo espresso solidarietà a Francesca Buttari per la sua rimozione dalla Giunta. Tuttavia, giova ricordare che le norme attribuiscono piena autonomia al Sindaco nelle scelte dei suoi collaboratori, di cui si assume l’esclusiva responsabilità politica. Non è nel nostro stile, e non appartiene alla concezione delle istituzioni del partito cui apparteniamo, ritenere che solo chi si candida nelle liste del Pd può aspirare a ricoprire ruoli amministrativi, e non ci sia la possibilità di attingere da altri percorsi professionali e di vita. Ricordiamo che il coordinamento politico del circolo ha di comune intesa deciso di non esprimere alcun assessore del Pd, in sostituzione di Francesca Buttari, e a questa linea ci siamo attenuti anche come gruppo consigliare. Era, dunque, nelle possibilità del sindaco quella di scegliere una nuova componente della Giunta, e possiamo solo apprezzare il fatto che la scelta sia andata su una persona sopra le parti, di indiscutibile rigore e profilo istituzionale. Del resto, il sindaco Luciani ha anche in altre occasioni deciso di attingere da liste e percorsi esterni, come è avvenuto nella precedente sindacatura, anche nel caso di Francesca Buttari, che si candidò in una lista civica contrapposta alla nostra coalizione, e fu nominata in sostituzione di un assessore indicato dal Pd, senza che coloro che oggi si indignano si indignassero allo stesso modo. Ribadiamo che se non si vuole riconsegnare la nostra città alla destra, bisogna lavorare per unire e non per dividere, e non servono reciproche esibizioni di arroganza. E resta la nostra richiesta al Sindaco di farsi garante, insieme con noi, di una prospettiva comune e condivisa di tutta la coalizione, che deve essere rafforzata ed allargata. Alla Dott.ssa Di Giulio va in conclusione il nostro ben venuto e le garantiamo la nostra piena collaborazione, nell’interesse dei francavillesi e del futuro dell’Amministrazione comunale, che non potrà che giovarsi della sua professionalità”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Convegno Poeti e narratori-giornalisti abruzzesi in Abruzzo e nel mondo – Parte seconda

Venerdì 26 novembre, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, presso la Sala d’Annunzio dell’Aurum-La fabbrica …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *