La Sgs e il Comune di San Giovanni Teatino distribuiscono borracce d’alluminio agli alunni dell’Istituto Comprensivo G. Galilei

Questa mattina, nel campo polivalente della Scuola Media di Largo Wojtyla, sono state distribuite le prime borracce d’alluminio agli alunni dell’Istituto Comprensivo G. Galilei, nell’ambito di un progetto nato dalla collaborazione fra la San Giovanni Servizi e gli assessorati all’Ambiente e alla Pubblica Istruzione del Comune di San Giovanni Teatino. La campagna è stata realizzata con il contributo Conai a seguito della partecipazione, da parte della SGS, a un bando per la comunicazione e la sensibilizzazione ambientale.

La consegna di questa mattina è avvenuta in sicurezza, secondo la normativa anti Covid, alla presenza del Sindaco Luciano Marinucci, dell’assessore alla Pubblica Istruzione Simona Cinosi e del presidente della San Giovanni Servizi Alessandro Feragalli. Oltre alla borraccia, i ragazzi hanno ricevuto una cartolina di saluti da parte del Sindaco e dell’assessore all’Ambiente Gabriella Federico. Prima della chiusura della scuola, le borracce verranno distribuite a tutti gli alunni della primaria e della secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo G. Galilei.

“La sensibilità ambientale – spiega il Sindaco Luciano Marinucci – parte dai piccoli gesti ed è una responsabilità di ciascuno di noi. Consegnare ai bambini e ai ragazzi delle scuole queste borracce è un messaggio preciso, che vuole incentivare nei giovani un cambio di mentalità, per acquisire comportamenti sempre più plastic free. Ringraziamo la SGS che, grazie a questo progetto, amplifica ulteriormente il suo raggio d’azione, proseguendo l’impegno non solo nella raccolta e nella differenziazione dei rifiuti, ma anche nella sensibilizzazione e nella prevenzione, ricordandoci che il rifiuto meglio riciclato è quello non prodotto”.

“Nel nostro Comune – dichiara l’assessore all’Ambiente Gabriella Federico – solo con le 1500 borracce distribuite nelle scuole, potremo evitare nel futuro il consumo di circa mezzo milione di bottiglie di plastica all’anno. Chiediamo ai giovani cittadini del territorio, quindi, di mantenere questo piccolo impegno che, se rispettato tutti insieme, porterà un grande risultato”.

“È fondamentale – aggiunge l’assessore alla Pubblica Istruzione Simona Cinosi – la sinergia fra le istituzioni pubbliche, per trasformare la formazione in educazione e l’educazione in cittadinanza attiva, consapevole e responsabile. Quello che può sembrare un dono simbolico, è in realtà uno strumento che rende tutti protagonisti della salvaguardia ambientale. L’abitudine al rispetto dell’ambiente si coltiva giorno dopo giorno, fin da bambini”.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Paglieta: vaccino preso la sede del Poliambulatorio

L’Amministrazione comunale di Paglieta è impegnata in queste ore nell’organizzazione delle sedute vaccinali rivolte alla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *