L’abruzzese Di Battista italiano top all’estero Onorificenza del Distretto Rotary 2090

E’ caduta su un abruzzese la scelta di attribuire un riconoscimento prestigioso a un italiano all’estero da parte del Distretto Rotary 2090 che comprende le regioni  Marche, Umbria, Abruzzo e Molise. Lui si chiama Nicola Di Battista, è nato in provincia di Pescara e risiede in Canada, dove è fondatore e CEO della Clearway Group of Companies e Co-fondatore e membro del Board della Gear Equipment, in Ontario. L’imprenditore è stato premiato nel corso di una cerimonia che si è svolta a Roma, alla quale hanno preso parte i Governatori di tutti i 14 Distretti italiani che hanno conferito analogo riconoscimento ad altrettanti personaggi di spicco rappresentanti di ciascun territorio.

A consegnare il PHF, “Paul Harris Fellow”, la massima onorificenza rotariana che porta il nome del fondatore e viene attribuita a persone che si sono distinte per particolari meriti, è stato Gioacchino Minelli, Governatore del Distretto 2090, che ha valutato le candidature proposte dalla Commissione istituita per la valutazione dei curricula.

“Non è stato difficile assegnare a Nick Di Battista il riconoscimento – ha precisato Minelli – . Le sue caratteristiche di italiano emigrato in Canada, dove ha saputo costruire attività di successo ma anche dedicare tempo e risorse al servizio della comunità, lo rendono il destinatario ideale di una onorificenza legata a quell’idea di servizio tanto cara alla nostra Organizzazione”.

Di Battista è particolarmente attivo nel sostegno della comunità di Aurora, dove risiede: con contribuzioni personali e con il programma Clearway Cares,  supporta numerose organizzazioni locali a Toronto e dintorni, come Caritas,  Sick kids hospital,  MacKenzie Health Foundation e altri. Anche il figlio Anthony, attuale presidente della Clearway Group of Companies, segue le impronte del padre e continua nella stessa opera di service. Negli anni non è venuto mai meno il legame di Nick con la terra d’origine, che visita puntualmente ogni anno con la moglie Laura.

Il riconoscimento PHF è stato voluto dal Rotary Italia per rendere omaggio agli italiani che hanno realizzato, in vari paesi del mondo, opere, ricerche, attivi-tà importanti in ambito scientifico, didattico, imprenditoriale, culturale e all’interno delle sette aree di intervento della Rotary Foundation. Di loro spesso in patria non si ha alcuna conoscenza, e con l’onorificenza si intende colmare tale distanza con persone che tengono alto il nome del Paese all’estero.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Prestigioso riconoscimento ottenuto dalla cantina “Tenuta Ulisse” di Crecchio

Prestigioso riconoscimento ottenuto dalla cantina “Tenuta Ulisse” di Crecchio presso l’aula magna -Mario Arcelli dell’Università …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *