Migrante in quarantena si allontana dalla struttura di Pettorano sul Gizio

Ha fatto perdere le sue tracce allontanandosi dal centro di accoglienza di Pettorano sul Gizio un tunisino del centro di accoglienza di Ponte d’Arce nel quale era ospitato dal 16 luglio scorso, dopo essere cioe’ stato trasferito da Lampedusa con altri undici suoi connazionali. L’uomo e’ fuggito nei fatti ieri dalla struttura, nonostante fosse ancora sottoposto a quarantena sanitaria obbligatoria. Fortunatamente non si tratta di uno dei cinque ancora positivi al Covid rimasti nel centro di accoglienza e per i quali si e’ ancora in attesa dell’esito del terzo tampone effettuato due giorni fa. I dodici migranti, infatti, erano stati trasferiti a Pettorano con un test sierologico negativo, ma alla successiva verifica del tampone naso-faringeo, otto di loro erano risultati invece positivi. Un numero diminuito poi a cinque al secondo tampone.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Montesilvano, gli studenti della Troiano Delfico promuovono il progetto Sentinelle della civilta’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *