Ortona, Fratelli d’Italia: sull’ospedale il Pd fa solo demagogia

Le parole del Pd cittadino su una presunta volontà chiusura dell’ospedale di Ortona lasciano sconcertati. Dopo anni in cui in cui il Partito Democratico ha amministrato la città, lasciata alla fine nelle mani di un commissario, dopo anni in cui venivano chiusi reparti nel silenzio degli stessi rappresentanti politici locali, dopo anni in cui l’ospedale risultava totalmente carente della normativa antincendio, leggere oggi che proprio il Pd si erga difensore del Bernabeo suona come una vera e propria ipocrisia. Dove era l’attuale segretario del Pd quando proprio il Partito democratico chiudeva il punto nascita definendo l’ospedale di Ortona come “Ospedale della donna”, ma senza il reparto maternità? La verità è che solo oggi, grazie alla giunta regionale di centrodestra, è stato finalmente avviato il rilancio della struttura ospedaliera.

Come coordinamento cittadino di Fratelli d’Italia non possiamo esimerci dal ricordare come sia stato proprio il nostro coordinatore Franco Vanni a sollevare per primo la questione dell’ecocardiografo rotto all’ospedale di Ortona, interessando della vicenda la presidenza della giunta regionale. Un interessamento grazie al quale sono stati individuati e stanziati i relativi fondi, tanto che è attualmente in corso di perfezionamento l’acquisto del nuovo macchinario che avverrà in tempi strettissimi. Vorremmo inoltre ricordare come fin dal giorno successivo alle elezioni Fratelli d’Italia abbia provveduto ad investire i suoi rappresentanti in Regione e al Governo delle problematiche e delle criticità che ci sono sull’ospedale Bernabeo, ritenendo opportuno partire proprio da lì con la visita del presidente e dell’onorevole Meloni.

Un’attenzione, quella del centrodestra nei confronti di Ortona, che si è tradotta dalle parole dai fatti con lo stanziamento, da parte della giunta Marsilio, di ben un milione di euro per l’ospedale, per avviare i primi necessari interventi di adeguamento alla normativa anti-incendio, con l’obiettivo di garantire alla popolazione un’assistenza adeguata in una struttura finalmente sicura. Prima che arrivasse il centrodestra l’ospedale di Ortona era stato completamente abbandonato a se stesso. L’intervento del Pd cittadino , dunque, oltre che lasciare sconcertati arriva fuori tempo massimo. Non si preoccupi il Partito Democratico. Noi, come rappresentanti del centrodestra, difenderemo sempre l’ospedale e il territorio, e lo faremo concretamente e non solo a parole.

 

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Covid, Coldiretti: in Abruzzo preoccupazione per i prodotti simbolo dell’agroalimentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *