Scafa, l’area giochi della scuola dell’Infanzia di Decontra intitolata alla piccola Francesca Gerardi

«Qui c’è il nostro futuro», ha detto il diacono della parrocchia di Scafa, Gianfranco Rabottini, prima di impartire la benedizione durante la cerimonia per la nuova area giochi della Scuola dell’infanzia di Decontra intitolata alla piccola Francesca Gerardi. Alla cerimonia hanno partecipato i genitori della piccola Francesca, il Dirigente dell’Istituto comprensivo, Daniela D’Alimonte e il personale della scuola, il Sindaco di Scafa, Maurizio Giancola, il vicesindaco Giordano Di Fiore, l’assessore comunale alla Scuola, Manuela Di Fiore, l’assessore all’Urbanistica, Daniela Di Paolo.

Un nuovo spazio che sarà a disposizione dei bambini, dotato di manto erboso sintetico e di una area giochi, un progetto frutto della sinergia tra amministrazione comunale, la scuola e le donazioni dei cittadini di Scafa, che hanno contribuito alla raccolta fondi dello scorso 29 maggio, promossa dalla famiglia Gerardi. La piccola Francesca Gerardi morì, tragicamente, l’8 luglio 2018. Per onorare la memoria della bambina, i genitori hanno così voluto attivare una sottoscrizione grazie alla quale è stato possibile realizzare il progetto.

“Questa mattina, in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Scafa, abbiamo intitolato il giardino della scuola dell’Infanzia di Decontra alla piccola Francesca Gerardi, volata in cielo come una farfallina ma sempre presente nei pensieri di tutta la comunità. Un ringraziamento alla famiglia per essere stata presente alla cerimonia e per il bellissimo dono fatto ai nostri alunni. Queste sono le cose belle che fanno bella la scuola”, ha affermato Daniela D’Alimonte, Dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo San Valentino – Scafa.

Grande commozione per la targa che riporta la scritta: «Francesca Gerardi donatrice di vita», perché, come ricorda l’assessore Manuela Di Fiore: «Tre persone continuano a vivere grazie agli organi donati da questa bambina» della quale, dice il Sindaco Giancola, «ricorderemo sempre il sorriso e la gentilezza».
Il Primo cittadino ha inoltre ricordato a tutti di essere scrupolosi nel rispetto delle disposizioni adottate per prevenire il contagio da Covid19: «Usate la mascherina, state distanti almeno un metro ed evitate assembramenti. Ma vorrei anche tranquillizzare tutti: in questa scuola c’è personale altamente qualificato, c’è una dirigente la cui professionalità non si discute, pertanto, evitiamo anche allarmismi ed isterismi. Rispettiamo le regole e vedrete che non ci saranno problemi.»

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Covid19, Guardiagrele: al via lo screening di massa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *