Serata della Cultura a Pianella. Convegno su Ugo Astorre Pensieri Letterato e slavista

Il 16 luglio 2021 nella Piazza “Largo Teatro”, alle ore 21,30, verrà presentato a Pianella il volume sul letterato “Ugo Astorre Pensieri”.

Partecipano al convegno il prof. Antonio Fares, “La Balcania crogiuolo di culture”; il prof. Fabio Maiorano, “La nascita del nobile Casato Anelli La Rocca”; il prof. Vittorio Morelli, curatore del volume, relazionerà sulla prima traduzione in italiano dell’opera del famoso poeta Nikolay Nekrasov, “Le donne russe”, traduzione dal russo fatta da Ugo Astorre Pensieri, cittadino originario di Appignano frazione di Castiglione Messer Raimondo in provincia di Teramo, coniugato con la baronessa Teresa Anelli La Rocca da Sulmona.

“Proprio l’unione con la nobildonna – spiega Vittorio Morelli – rappresenterà il legame con Pianella e con i Pianellesi che gli dedicarono un articolo sul famoso periodico locale Il Pungiglione negli anni Venti del Novecento. Ancora oggi è presente a Pianella il palazzo dove la famiglia Anelli La Rocca era solita soggiornare nei mesi più caldi dell’anno e che permetteva di guardare il Gran Sasso ed i tramonti pianellesi”.

Il prof. Morelli, dopo anni di ricerche, è riuscito ad individuare in tutta Italia quattro copie della traduzione stampata nel 1921. Così pure un’altra traduzione successiva sarà fatta a distanza di nove anni rispetto a quella di U. A. Pensieri da parte dello studioso Ettore Lo Gatto.

È la storia di due Principesse, Trubeskaja e Volkonskaja, mogli di due ufficiali zaristi, che parteciparono al tentativo rivoluzionario anti-zarista del 1826, tentativo fallito, per cui i due ufficiali vennero arrestati ed inviati in Siberia.

Le due Principesse, separatamente, dopo tante sofferenze e peripezie, riuscirono a raggiungere i loro mariti, dopo aver attraversato migliaia e migliaia di chilometri.

La scuola di slavistica in Italia nutrì grande interesse per il mondo slavo proprio nel periodo post-bellico della Prima Guerra Mondiale per i nuovi cambiamenti politici in atto che procurarono un grande fervore culturale. Gli studi letterari svolti in maniera professionale in questo settore furono ampliati proprio nel periodo 1918-1930.

Recital di Vincenzo Bufarale.

La serata si concluderà con l’intervento del prof. Giancarlo Ranalli che parlerà della storia di Villa Badessa, una comunità che nella sua storia ha avuto legami con l’Oriente, oggi frazione del Comune di Rosciano (PE); la comunità italo-albanese più a settentrione in Italia e l’unica presente in Abruzzo.

Evento patrocinato dal Comune di Pianella e dalla ASSOCIAZIONE CULTURA E TERZA ETÀ – ONLUS PESCARA UNIVERSITÀ DELLA TERZA ETÀ, molto attiva negli ultimi anni a Pianella con le numerose attività culturali svolte.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Campitelli: sara’ piu’ facile trasportare energia elettrica da fonti rinnovabili

“Presto in Abruzzo sara’ piu’ facile trasportare energia elettrica da fonti rinnovabili attraverso un adeguamento …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *