Spoltore, approvato il documento unico di programmazione per il triennio 2023-2025

L’amministrazione comunale di Spoltore in seduta di consiglio ha approvato il documento unico di programmazione per il triennio 2023-2025, Un documento ambizioso e lungimirante per una macchina amministrativa come quella dell’ente che conta circa 90 risorse umane a cui si aggiungono i dipendenti della Spoltore servizi la nostra partecipata al 100%, circa 25 unità, e il personale che opera nell’ente in modo particolare per i servizi sociali, circa 40 unità.
“il nostro ente è una macchina complessa e voglio ricordarlo ai cittadini, con una previsione di spesa per il 2023 di circa 81 milioni di euro di cui 18 milioni per le risorse per la spesa corrente e un programma ambiziosissimo di 48 milioni di euro per investimenti legati alla programmazione dell’ente” spiega il sindaco Chiara Trulli. ” Sono molto orgogliosa del fatto che il 30% della spesa corrente dell’ente sia destinato al sociale, con una dotazione di risorse di circa 5 milioni e mezzo di euro e questo anche in ragione del fatto che il nostro comune ha l’onere e l’onore di gestire l’ambito sociale Ecad 16 nel ruolo di capofila di altri 11 comuni. Molteplici saranno le azioni di aiuto alle persone in difficoltà che sono previste nel piano sociale distrettuale ma significativi saranno anche i progetti che saranno avviati grazie ai finanziamenti legati al PNRR. Mi riferisco ad un progetto per il rafforzamento dei servizi sociali domiciliari per garantire la dimissione anticipata assistita e prevenire l’ospedalizzazione che ha un finanziamento di circa 330.000 € per l’ambito ed anche una progettualità specifica per i percorsi di autonomia abitativa e lavorativa per le persone con disabilità che ha ricevuto un finanziamento di circa 715.000 €, la cui convenzione è stata firmata il 15 ottobre 2022. Ci siamo aggiudicati anche il finanziamento per un’azione di contrasto al fenomeno del burnout tra gli operatori sociali di importo pari a 210.000 €, il cui avvio del progetto è previsto entro maggio 2023.
Accanto al sociale è molto importante anche la spesa per garantire il diritto alla pubblica istruzione che quota nel nostro ente il 7% della spesa corrente con oltre 1.300.000 € e che per questo anno e per i prossimi a venire comporterà un notevole impegno per raggiungere l’obiettivo ambizioso della realizzazione della nuova scuola dell’infanzia attraverso la demolizione e la ricostruzione al posto dell’ex mammut nella nuova scuola dell’infanzia del capoluogo per la quale abbiamo ricevuto un finanziamento di quattro milioni e mezzo di euro e i cui lavori sono stati già aggiudicati e partiranno entro il mese di giugno 2023. Per le scuole, altro grande risultato raggiunto e il potenziamento della scuola dell’infanzia di Villa raspa in via Basilea nella quale e’ previsto un ampliamento significativo con un nuovo corpo per tre nuove sezioni e la sistemazione esterna al fine di promuovere l’outdoor education ovvero le attività all’aperto. Ma la grande conquista di questo nuovo anno sarà la dipartita dei lavori per la realizzazione del primo asilo nido comunale presso i locali dell’attuale scuola dell’infanzia del capoluogo che dunque sarà demolita e ricostruita, per dotare finalmente il nostro territorio di un servizio scolastico 0-3 ed andare così incontro alle esigenze delle nostre famiglie. Tutti questi lavori sono stati aggiudicati e in modo particolare i lavori per la realizzazione del nuovo nido partiranno subito dopo la conclusione dell’anno scolastico per non comprometterne la continuità. Nel nuovo bilancio abbiamo stanziato 120.000 € proprio per la ristrutturazione dei locali presenti presso la scuola media Dante Alighieri che saranno messi a disposizione della scuola dell’infanzia del capoluogo perché a settembre senza nessun intralcio, i nostri bambini possano riprendere tranquillamente l’anno scolastico.
Un ruolo importantissimo nelle risorse stanziate è volto alla tutela dell’ambiente e alla gestione della raccolta differenziata che attesta il nostro territorio sempre più virtuoso nelle percentuali di raccolta ad oggi attorno al 75% e che speriamo possano crescere sempre di più con l’apertura imminente dell’Ecocentro a Santa Teresa. Per questo siamo in attesa di ricevere l’autorizzazione al funzionamento della struttura che già stata completata e collaudata e consentirà, con la sua messa in esercizio, anche di sviluppare nuove progettualità che vadano incontro all’esigenza di incrementare il livello di attenzione sulla raccolta differenziata, penso ad esempio a iniziative ad hoc per promuovere il riuso o altre iniziative di impulso ecologista e alle azioni che faremo per contrastare l’abbandono di rifiuti sul territorio. A questo proposito abbiamo già avviato una convenzione con un’associazione di guardie ambientali che effettua perlustrazioni sul territorio comunale e sta già effettuando pattugliamenti a mo’ di deterrente degli abbandoni. Potenzieremo l’igiene urbana in tutto il territorio comunale e contrasteremo la presenza di piccioni con un progetto dedicato e rivolto in particolare al centro storico dove sono maggiormente presenti.
Tra gli obiettivi strategici dell’ente c’è anche quello del potenziamento delle azioni di ordine pubblico e sicurezza a cui è destinata una quota rilevante di risorse circa un milione di euro. E’ intenzione dell’Amministrazione garantire la sicurezza dei nostri concittadini e lo faremo ancora di più continuando a potenziare la videosorveglianza con impianti che saranno implementati su tutto il territorio comunale all’interno delle aree a rischio, ovvero piazze e parchi cittadini. Sarà implementato anche un progetto di pattugliamenti attraverso servizi di guardia giurata per l’orario notturno che possano contrastare atti di vandalismo e di vituperio ai beni comuni ai quali purtroppo capita di assistere con grande dispiacere. accanto ai servizi resi dalla polizia municipale che saranno potenziati un’attenzione particolare sarà rivolta alla protezione civile con uno stanziamento di circa 73.000 € e l’obiettivo ambizioso di realizzare nel triennio la prima struttura di protezione civile sul territorio comunale in località Villa Santa Maria.
Grandissimo impulso sarà dato come già l’amministrazione sta facendo alla cultura e alle politiche giovanili attraverso molteplici progettualità portate avanti durante tutto l’anno. Spoltore diventerà il salotto culturale della nuova Pescara e per far questo Stiamo avviando progetti di rete con le associazioni, le scuole e l’università ma soprattutto saranno compartecipati e finanziati Eventi e iniziative Non solo nel centro storico ma anche nelle frazioni. Grandi energie e una spinta innovativa è prevista per l’iniziativa più importante dell’anno  ovvero lo Spoltore Ensemble con una nuova direzione artistica di altissimo livello, Ma avremo anche una numerosa serie di eventi che hanno riscosso grande successo lo scorso anno. per lo sviluppo culturale di Spoltore sarà dato impulso ai luoghi della cultura con la ristrutturazione dei locali di piazza d’albenzio che diventeranno il caffè letterario della città i cui lavori per un importo di circa 415.000 € sono già stati appaltati e prenderanno avvio nel mese di maggio e la sistemazione dei locali comunali in via Dietro le mura che ospiteranno un centro espositivo dei mestieri tradizionali di Spoltore e nuovi spazi a disposizione dei giovani per un importo di circa 66.000 €.
Ambizioso il piano delle opere pubbliche del comune che prevede risorse per oltre 47 milioni di euro spalmate nel triennio E che vadano a rispondere alle numerose sollecitazioni che l’amministrazione ha ricevuto già i cittadini . Per il 2023 è prevista la realizzazione di nuovi marciapiedi e strade nel territorio comunale Per un importo di 500.000 €e uno stanziamento di 200.000 €per la realizzazione delle linee di acque bianche sul territorio comunale proprio lì dove i cittadini hanno lamentato problematiche legate a fenomeni di allagamenti per via delle acque meteoriche. altra opera prevista è la realizzazione di un parcheggio pubblico atteso da oltre trent’anni in lo in a Caprara con uno stanziamento di 300.000 €. per restare in linea con il tema della sicurezza è previsto uno stanziamento di due milioni e mezzo di euro per interventi i contrasto a rischio idrogeologico nel capoluogo e a villa Santa Maria come pure i progetti di efficientamento energetico per 200.000 €. E’ stato costituito un tavolo di lavoro per l’avvio del progetto di finanza per l’ampliamento del cimitero di Spoltore capoluogo che quota circa 8 milioni e mezzo di euro e che a breve vedrà la pubblicazione dell’avviso pubblico e dell’indizione della gara per l’individuazione del concessionario. Ambiziose sono due richieste di finanziamento sui fondi  CIS (contratto istituzionale di sviluppo) per l’estensione della rete fognaria su tutto il territorio comunale in quei tratti che aspettano da anni il completamento o la realizzazione delle fogne per un importo di circa 3.200.000 € e i lavori di efficientamento delle reti idriche su tutto il territorio comunale per circa 5 milioni e mezzo di euro. ci siamo sostituiti ad Aca, che ha la competenza nel sistema fognario,  nella richiesta di finanziamento e veramente speriamo di portare a casa questo ambizioso risultato. Si spera nei fondi legati al pnrr anche per la l’ambizioso progetto di circa 24 milioni di euro il cui studio di fattibilità è stato svolto lo scorso anno perla realizzazione di opere che vadano a migliorare la mobilità e a decongestionare la 602 ovvero la realizzazione di tre ponti di cui due pedonali per collegare le due sponde del fiume Pescara che insistono su Spoltore e San Giovanni teatino.
“Tutto quanto riportato in questo DUP 2023-2025 è nato da una logica di ascolto dei bisogni reali della gente, da una volontà forte di dare risposte alle tante esigenze, diversificate, del nostro territorio ma anche con l’intento di rendere Spoltore più forte per essere protagonista nella costituenda nuova Pescara. Gli obiettivi che l’amministrazione si pone sono alti ma la squadra in campo per renderli azioni concrete è  motivata e competente, è all’altezza del ruolo che ci aspetta!”

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Teatro dialettale al Teatro Massimo nella Giornata Mondiale del Donatore di Sangue

Uno spettacolo teatrale in vernacolo dialettale, è così che Fidas Pescara festeggia il ventennale della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *