Vaccini, Fioriti (CIPAS-CSE): si dia precedenza alle categorie più a rischio.

“Sembrerebbe che Magistrati e personale giudiziario (per indicazione governativa),  ricevano, quale categoria presumibilmente a rischio,  il vaccino anti Covid (magistrati e personale giudiziario pescaresi pare lo stiano già ricevendo presso Pescara Fiere di via Torino. L’altra metà del mondo giudiziario, però, gli avvocati , non pare possano usufruirne. Ciò si registrerebbe, quindi,  prima degli ultra ottantenni, (ancora da terminare di vaccinare ), e prima delle “persone fragili’. Nel frattempo, muoiono padri di famiglia , donne, uomini, minorenni , dipendenti postali , commessi, etc: tutti figlii di un Dio minore”

Così Donato Fioriti, Presidente Nazionale del circuito CIPAS (Centro Italiano di Proposta ed Azione Sociale) aderente a CSE (Confederazione Indipendente Sindacati Europei)

“Vogliamo parlare anche di politici, di qualche primo cittadino ?- aggiunge Fioriti- Tutta la famiglia vaccinata, fidanzati e fidanzate dei figli compresi: siamo certi si tratti di “flatus voci”: non ci vogliamo credere, non possiamo crederci, non può essere vero e non ci crediamo. Parafrasando Flaiano- conclude il Presidente Fioriti – potremmo tranquillamente affermare che la  situazione può apparire grave, ma non seria”

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Arrestato un ladro d’auto nel Teramano

A giugno ha tentato di rubare un’auto in un agriturismo a Corropoli ma è stato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.