Approvato il piano di assestamento del cinghiale

E’ stato approvato in Abruzzo il Piano di assestamento del cinghiale e del prelievo in caccia di selezione per la stagione venatoria 2023-24 preparato dall’Osservatorio Faunistico Regionale. Ne dà notizia Confagricoltura regionale, sottolineando che “anche la Regione Abruzzo aderisce con tempestività al Piano straordinario di abbattimento dei cinghiali, pubblicato il 15 settembre 2023 dal Commissario Straordinario per la Psa”. L’obiettivo, nei nove ambiti regionali a cui è consentito di esercitare la caccia si delezione, è di raggiungere i 3.401 capi da abbattere.

La necessità di intervenire sui cinghiali è prevista dal piano straordinario e dai piani di eradicazione nelle zone di restrizione da Peste Suina Africana (Psa) per il quinquennio 2023-2028. Gli abbattimenti sono stabiliti dalla Legge 29/2022 che prevede un prelievo straordinario di 612.000 cinghiali sul territorio nazionale, di cui 28.000 in Abruzzo. L’attività della caccia di selezione sarà consentita dal primo gennaio al 30 settembre 2024, da un’ora prima del sorgere del sole e fino alle 24:00.

 

immagine di repertorio

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Controlli nel weekend, 5 patenti di guida ritirate nel Teramano

La polizia ha sorpreso a Silvi Marina 3 conducenti sotto effetto di stupefacenti e 4 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *