Asl Lanciano Vasto Chieti, un bando per le prestazioni aggiuntive del personale sanitario

E’ contagiato dal Covid il 10% del personale sanitario e per questo la Asl Lanciano Vasto Chieti, attraverso un bando, ha dovuto far ricorso a prestazioni aggiuntive anche in considerazione delle ferie gia’ programmate. Nello specifico l’infezione ha colpito 70 medici, 274 infermieri e 82 tecnici, oltre a 23 unita’ del ruolo amministrativo, con la concentrazione proporzionalmente piu’ alta negli ospedali di dimensioni maggiori della provincia di Chieti: in totale i contagiati sono 450, inevitabili le ripercussioni sull’organizzazione dell’assistenza sanitaria in provincia di Chieti. In particolare, la Asl ha emanato un avviso interno, rivolto a medici, infermieri e tecnici di Radiologia interessati a garantire prestazioni orarie aggiuntive fino al 30 settembre prossimo. Le manifestazioni di interesse dovranno essere inoltrate entro la mezzanotte del 22 prossimo luglio. Saranno ammesse – fa sapere la Asl – le domande di dipendenti con contratto di lavoro a tempo pieno e che non abbiano limitazioni allo svolgimento delle mansioni. Le prestazioni aggiuntive potranno interessare i turni di mattina, pomeriggio e notte, sia per intero sia per frazioni di orario, in base alle esigenze aziendali, che saranno pianificate dai Direttori dei Dipartimenti e dal Coordinatore del Servizio Professioni sanitarie, d’intesa con la Direzione Aziendale. Il compenso orario previsto e’ fissato in 35 euro, nel rispetto delle intese sindacali pregresse.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Ridotta in appello la condanna all’ex assessore regionale De Fanis

La Corte d’Appello a L’Aquila ha ridotto la pena a 4 anni 3 mesi e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *