Auto rubate ai lavoratori della zona industriale di Chieti, tre arresti

Tre persone sono state arrestate perché ritenute responsabili del furto di una decina di auto da dicembre 2023 agli operai impegnati nei turni di varie aziende della zona industriale di Atessa. Il valore di mercato è stato di 300 mila euro. Ad agire una banda in trasferta dalla Puglia all’Abruzzo. Il provvedimento cautelare è stato emesso dal gip di Lanciano, per due maggiorenni, di 53 e 25 anni e dal gip del tribunale dei minori dell’Aquila per un minore di 17 anni. Ad investigare è stato il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Atessa, diretta dal capitano Federico Ciancio, in collaborazione con i colleghi della compagnia carabinieri di San Severo. L’attività ha permesso di accertare la commissione di 12 furti di macchine, tra Fiat Panda 4×4 Cross, Fiat 500 Abarth e costose Range Rover Evoque, tutti di recente immatricolazione. Per scoprire i ladri sono state visionate le telecamere delle aziende della Val di Sangro e quelle del comune di Atessa. Dopo un attento sopralluogo la banda individuava il veicolo da rubare e l’asportava in meno di un minuto. Il minore era addetto poi alla guida del veicolo rubato. Giunti nella provincia foggiana le auto venivano portati in luoghi sicuri e subito smontati e i pezzi ricavati immessi rapidamente sul mercato nero a prezzi vantaggiosi.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Tassi usurai fino al 450 per cento, due condanne in Appello a L’Aquila

 Tre anni di reclusione per un 55 enne e due anni per un 46enne, entrambi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *