Avezzano, disinnescata la bomba da 1000 libbre della Seconda guerra mondiale

Una forte esplosione ha accompagnato la conclusione delle operazioni di disinnesco e brillamento dell’ordigno bellico rinvenuto ad Avezzano. Gli artificieri dell’Esercito italiano del 6 Reggimento Genio Pionieri di Roma hanno provveduto prima al disinnesco e poi al trasporto dell’ordigno bellico nelle cave di Celi Calcestruzzi a Massa d’Albe. E’ stata scavata una buca di 7 metri e dentro e’ stato calato l’ordigno che alle poco fa e’ stato fatto esplodere. Operazione che ha consentito a 20 mila persone di poter fare rientro nelle loro abitazioni. Centinaia le persone tra volontari e forze dell’ordine che hanno partecipato alla massiccia operazione di trasferimento della popolazione in strutture sanitarie private e di sorveglianza anche con droni delle abitazioni.

Gli artificieri dell’Esercito hanno provveduto al disinnesco e al brillamento di una bomba d’aereo Usa da 1000 libbre, ovvero circa 454 kg (modello AN – M 65), risalente al secondo conflitto mondiale; la bonifica dell’ordigno, rinvenuto in pieno centro del Comune di Avezzano, e’ stata condotta dagli specialisti del 6° Reggimento Genio Pionieri di Roma. Lo riferisce un comunicato. Le operazioni, coordinate dalla Prefettura dell’Aquila, sono iniziate alle ore 06:00 con lo sgombero di un’area di 1.481 metri di raggio dal punto di rinvenimento del residuato e la conseguente evacuazione di circa 20 mila cittadini. Per la sicurezza dell’area e’ stato disposto il divieto di sorvolo dello spazio aereo interessato. Gli operatori del 6° Reggimento Genio Pionieri, una volta completata la fase di evacuazione, hanno iniziato alle ore 09:45 l’intervento di disinnesco per la rimozione delle due spolette presenti sull’ordigno, una di naso e una di coda, entrambe armate. Neutralizzate quest’ultime, il residuato bellico e’ stato trasportato presso una cava nel Comune di Massa D’Albe per il successivo brillamento, avvenuto alle ore 15:53.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Controlli nel weekend, 5 patenti di guida ritirate nel Teramano

La polizia ha sorpreso a Silvi Marina 3 conducenti sotto effetto di stupefacenti e 4 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *