Botte e minacce alla moglie, condannato a 4 anni a Chieti

Un uomo è stato condannato a 4 anni di reclusione, dal giudice monocratico del Tribunale di Chieti Enrico Colagreco, per maltrattamenti in famiglia ai danni della moglie, percossa con ogni pretesto e minacciata con una pistola, detenuta dal marito illegalmente, e con coltelli da cucina. In una circostanza la donna è finita in ospedale. Alcuni fatti risalgono al 2015, altri episodi sono datati 1993 e 1997. Per l’imputato, che non era in aula, il pm Natascia Troiano aveva chiesto la condanna a tre anni e sei mesi di reclusione.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Trovato in possesso di droga e di un coltello, denunciato a Pescara

Un 44enne è stato denunciato la scorsa notte a Pescara perché trovato in possesso di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *