Chieti, condannato per molestie e furto all’ex compagna

Un uomo di 39 anni è stato condannato dal giudice monocratico del Tribunale di Chieti, Enrico Colagreco, a un anno e otto mesi di reclusione con le accuse di stalking, ma anche di violenza privata e di furto per aver portato via il cellulare alla donna con la quale ha avuto una relazione sentimentale. La sospensione della pena è stata subordinata alla partecipazione da parte dell’imputato, dopo il passaggio in giudicato della sentenza, a specifici percorsi di recupero presso enti o associazioni che si occupano di prevenzione e assistenza psicologica e recupero di soggetti condannati per i medesimi reati. L’uomo è stato inoltre condannato a risarcire i danni alla parte civile, in separata sede. Secondo l’accusa l’uomo la minacciava e molestava, la insultava, si presentava sui luoghi di lavoro di lei, cercando di fermarla, o inseguendola.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Lancia in aria il cane del titolare di b&b, denunciato

I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Giulianova sono intervenuti in un b&b dove …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *