Chieti, protesta degli agricoltori contro il Consorzio di bonifica

Protesta del Comitato Bonifica Sostenibile con 200 persone e la sfilata di 41 trattori per raggiungere la sede del Consorzio di Bonifica Centro, con mezzi e manifestanti che si sono poi fermati alcuni metri prima.

“La marcia dei trattori – ha spiegato il componente del Comitato Giacomo Obletter – questa volta è stata organizzata dal Comitato Bonifica Sostenibile, tutti agricoltori che hanno partecipato alla manifestazione a Pescara. Regione e Consorzio di Bonifica sono le nostre calamità naturali perché ci tolgono il diritto di accedere all’acqua per le tariffe spropositate, triplicate, che per giunta vogliono tutte e subito, perché a differenza di tutti gli altri consorzi abruzzesi e a differenza di tutti i contribuenti italiani noi non possiamo rateizzare questi contributi con l’Agenzia Riscossione”.  All’iniziativa, in testa il presidente del Comitato, Gabriele Trovarelli, sono intervenuti anche alcuni amministratori locali, fra i quali i sindaci di Spoltore e Loreto Aprutino, Chiara Trulli e Renato Mariotti, e il candidato presidente della Regione, Luciano D’Amico. Tra le richieste ci sono la determinazione di limiti ai contributi di bonifica, l’esecuzione di investimenti sulla rete idrica e il ricalcolo immediato dei contributi 2021, 2022, 2023 sulla base del piano di classifica e dei costi effettivi.

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Muratore ferito durante i lavori al tribunale di Sulmona

Un muratore al lavoro nel tribunale di Sulmona è rimasto ferito da un armadietto che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *