Consegnati a Pescara i “Ciatte’ d’oro” e i “Delfino d’oro”

Nel giorno dedicato alla ricorrenza del Santo Patrono di Pescara San Cetteo, si e’ tenuto questa mattina all’Aurum un Consiglio comunale solenne nel corso del quale sono state conferite le Alte Benemerenze Civiche del “Ciatte’ d’oro” e del “Delfino d’oro”, riconoscimenti che vengono annualmente assegnati alle personalita’ che si sono messe in luce nei diversi ambiti della cultura e della vita civile, onorando la citta’ di Pescara con le proprie azioni sia personali che professionali. Sono 13 i nominativi individuati dalla Commissione dei Saggi che hanno ricevuto i “Ciatte’ d’Oro”, di cui due alla memoria. E’ stato inoltre conferito un unico “Delfino d’oro”. Questi i riconoscimenti. Benemerenza a Domenico Valente (Presidente Italia Nostra di Pescara). Delfino d’oro a Giordano Bruno Guerri (Presidente del Vittoriale degli Italiani). Ciatte’ d’oro: Manuel Estiarte (Campione di pallanuoto); Augusto Di Luzio (Presidente Museo Paparella-Treccia ed ex Presidente Consiglio Comunale); Pierluigi Francini (Titolare Azienda D’Amico Il Parrozzo); Enio Barbarossa (patron dell’azienda Acqua&Sapone); Mario Della Cioppa (Questore di Catania); Daniela Musini (attrice teatrale); Carla Di Santo Panzino (fondatrice Onlus Adricesta); Giovanni De Benedictis (pluriolimpionico di marcia); Silvino Scurti (ex studente del Liceo D’Annunzio); Nicola Bizzarri (docente e musicista); Manlio Cocchini (ceo dell’azienda Ico). I Ciatte’ alla memoria: Franco Di Silverio, medico urologo; Bruno Pace, allenatore di calcio. Un Premio Speciale Emergenza Covid e’ stato poi consegnato a medici, infermieri, Oss e volontari dell’ospedale civile di Pescara che hanno operato nel periodo dell’emergenza sanitaria. “Oggi e’ una doppia festa – ha detto il sindaco Carlo Masci perche’ celebriamo il santo patrono con la presenza del Segretario di Stato Parolin che per noi e’ un grande onore e celebriamo anche la pescaresita’ di tanti uomini e tante donne che hanno portato il nome di Pescara fuori dai confini regionali e nazionali. E’ un giorno di festa per celebrare la grandezza di Pescara grazie ai suoi cittadini illustri e quest’anno in piena emergenza sanitaria abbiamo premiato il personale sanitario tutto e i volontari che hanno operato duramente con passione e coraggio per risolvere i problemi e curare i cittadini di Pescara e non solo”

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Ancora casi nelle scuole di Pescara, oltre 800 persone in quarantena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *