Consumo di droga in crescita tra i giovani aquilani secondo il Serd

Consumo di droga in crescita, alcol stabile, gioco d’azzardo in lieve calo a causa della pandemia e aumentano gli adolescenti per abuso di alcol e sostanze. È questa la fotografia scattata dal Servizio dipendenze (Serd) dell’Aquila per il 2021. Il servizio ha seguito 705 persone lo scorso anno, nel 2020 erano 682. Per il 2021 sono 261 i pazienti in cura per problemi di alcol, 406 per droga e 38 per gioco d’azzardo. Sono stati 135 i nuovi ingressi, di questi 66 per alcol, 56 per droga e 10 per gioco, in aumento rispetto al 2020. Dall’analisi emerge che per il consumo di stupefacenti non esiste più l’assuntore di una sola sostanza sostituita ormai da un mix di droghe, anche in associazione con comportamenti dipendenti. I pazienti consumatori di oppiacei sono risultati quelli più numerosi, seguiti dagli assuntori di cocaina e crack e dagli utilizzatori di cannabinoidi. La dipendenza da droga interessa, per lo più, persone tra 40 anni e 64 anni. Il Serd ha registrato un invecchiamento della popolazione tossicodipendente cronica, mentre l’alcol colpisce soprattutto una popolazione tra i 40 e i 59 anni. Il fenomeno delle dipendenze patologiche riguarda tutte le classi sociali e la maggior parte di coloro che chiedono aiuto al servizio sono ben integrati nella società. Dei dati raccolti ed elaborati dal Serd si tratterà in un convegno venerdì prossimo all’Aquila, alla Casa del volontariato, dal titolo ‘Raggi di vita’.

 

immagine di repertorio

Di Redazione Notizie D'Abruzzo

Controllate anche

Sicurezza stradale, campagna di sensibilizzazione per gli studenti aquilani contro l’uso di alcol e stupefacenti

Istituzioni in campo per sensibilizzare gli studenti sui rischi di incidenti stradali legati all’assunzione di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.